logo1

Teatri di Pietra a Montecrestese

 Promosso dal Comune con la collaborazione dell'Associazione Canova il festival prevede diversi spettacoli di danza, teatro e musica

teatri pietrta locandina

 

Il Comune di Montecrestese e l’Associazione Canova, con sede a Ghesc di Montecrestese, sono lieti di presentare la III edizione del Festival d’arte “Teatri di Pietra – architetture da vivere”, che offre spettacoli di teatro, danza, musica e giocoleria nel cuore delle nostre frazioni.
Nato con lo scopo di valorizzare l’architettura tradizionale di Montecrestese attraverso percorsi artistici distribuiti tra gli angoli più suggestivi dei borghi, quest’anno il Festival ci porta ad Alteno e Naviledo, due gioielli dell’architettura medioevale.
Il Festival si svolge nell’arco dell’intera giornata di domenica 17 settembre, tra le 10.00 e le 18.00, ed è strutturato in spettacoli ad orari fissi, spettacoli a ripetizione, allestimenti ed esposizioni.
Al sito si potrà accedere indifferentemente da Alteno o da Naviledo, per seguire poi un percorso libero in cui esposizioni e spettacoli sono distribuiti tra vigneti, prati e tra i borghi – si raccomandano perciò scarpe comode. Le frazioni saranno raggiungibili con navetta, messa a disposizione dall’Unione Montana Alta Ossola, a partire dalle ore 9.45 sia dal parcheggio di Viganale sia dalla frazione Chiesa. Da Chiesa sarà altresì disponibile un servizio pedibus con partenze ad orari fissi, che condurrà gli amanti delle passeggiate lungo la mulattiera che porta fino ad Alteno.
Il pubblico potrà liberamente raggiungere i punti preposti agli spettacoli all’interno delle frazioni del Festival seguendo le indicazioni di appositi pieghevoli, che riportano i dettagli di allestimenti ed eventi, arrivando indifferentemente da Alteno o da Naviledo. Alcuni spettacoli saranno inoltre allestiti all’interno di abitazioni private.
Montecrestese renderà poi nuovamente omaggio al suo Giacomo da Cardone, musicista ed originalissimo pittore ossolano del XVI sec., originario della vicina frazione di Cardone, sospettato di eresia e perciò lungamente perseguitato dall’Inquisizione: ad Alteno, presso la casa che ne riportava gli affreschi originali, ora in parte perduti, sarà presente un allestimento dedicato all’esperienza artistica e biografica cardoniana.
Presso il piazzale di Naviledo, a metà strada tra i due siti che ospitano il Festival, saranno presentati anche prodotti locali delle aziende del territorio di Montecrestese, dove la tradizione enogastronomica
è storicamente parte integrante della vita e del paesaggio rurale. Saranno presenti punti di ristoro, e verrà acceso il forno tradizionale di Alteno.
Fondamentale per la promozione e la logistica è stato il sostegno di Associazione Musei d’Ossola, Terre di Pietra e di Passo - tavolo di valorizzazione territoriale - e Unione Montana Alta Ossola.
Il nostro più vivo ringraziamento, per la collaborazione preziosa ed ineludibile, va infine agli abitanti di Alteno e Naviledo, che ci hanno sostenuti nella ricerca degli spazi più suggestivi per accogliere il Festival 2017, ci hanno messo a disposizione case e cascine, offrendo scorci unici sull’architettura tradizionale ossolana.
I dettagli saranno disponibili on line www.canovacanova.com.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa