logo1

Politiche 4 marzo, presentati i candidati del M5S

A Palazzo Flaim a Verbania la presentazione della squadra elettorale del M5S

verbania presentazione cand m5s

 

Il Movimento Cinque Stelle ha presentato a Palazzo Flaim i candidati dei collegi del Vco. Tra di loro, Davide Crippa, deputato uscente e al primo posto del listino proporzionale per Montecitorio. “Per me la politica parte dai territori - ha detto -. Ho incontrato nei giorni scorsi i vertici della Navigazione. Il turismo sostenibile deve diventare il punto di partenza”. Riconfermato, al primo posto del plurinominale per il Senato, anche Carlo Martelli: “Grazie al Movimento Cinque Stelle è stata creata la commissione di inchiesta sulle banche - ga ricordato -. Siamo cittadini che non hanno interessi e quindi hanno le mani libere di agire senza pressioni”. Fabio Barbieri, originario di Arona e residente a Novara, è alla sua prima esperienza politica ed è candidato per l’uninominale al Senato. “Faccio il consulente aziendale e sono a contatto con i problemi delle imprese. Mi occupo anche di tutela del risparmio e so quanti in questa zona hanno pagato le conseguenze della fusione della banca storica del territorio”.

 

Simona Pedroli è invece in corsa per la Camera nel collegio uninominale. Da 18 anni lavora in banca, occupandosi di investimenti e finanziamenti alle famiglie ed è impegnata anche nel sociale. “Mi sono anche laureata in discipline Psicologiche e Sociali - ha detto -, perché mi piace aiutare le persone, anche nel mio lavoro. Come presidente di un’associazione mi occupo di tutela delle donne”.

Di Biella Lucia Azzolina, seconda nel listino del proporzionale alla Camera, insegnante: “Gli altri partiti non mi avrebbero degnata nemmeno di uno sguardo - ha detto -, dal momento che non considerano le competenze. Io ho anche gestito un sindacato della scuola”. Del biellese anche Manuela Mattei, quarta nel proporzionale per la Camera: “Il Movimento mantiene quello che promette e fa quello che dice - ha detto -. E vorrei rilevare che anche chi non andrà a Roma resterà sul territorio come “sentinella”. Donato Lena, artigiano di San Maurizio d’Opaglio, è candidato al Senato al terzo posto del listino. “Mandare in Parlamento una persona come me vuol dire mandate qualcuno che conosce il problema delle piccole imprese, delle partite iva, degli artigiani. I Governi negli ultimi anni non hanno agevolato le nostre categorie che già stavano perdendo posti di lavoro, sommergendoci di burocrazie e di iniziative come lo spesometro”.

Maria Elisa Gualandris 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa