logo1

Borghi : " Sulla viabilità le chiacchiere della destra stanno a zero"

Oggi conferenza stampa dell'onorevole del PD per rispedire al mittente le accuse che gli sono state mosse dal centrodestra

 domo pd borghi

 

E’ categorico il deputato del Pd, Enrico Borghi, nel rispedire al mittente le accuse del centrodestra che lo attacca dicendo che sono state fatte solo promesse nella sistemazione delle strade nel VCO. Troppi attacchi, troppe ‘bufale’ cosicché Borghi sciorina dati e cifre nella conferenza stampa fatta oggi nella sede del Pd, con il presidente della Provincia, Stefano Costa, e il segretario Gabriele Ricci.

Borghi lascia ai cronisti l’elenco dei lavori in corso, di quelli ultimati e dei finanziamenti pronti per sistemare le strade: da Cannobio a Formazza, da Vigezzo a Macugnaga, da Varzo a Gravellona Toce.

Dice che il ministro Graziano Delrio, a Villadossola, non fece una passeggiata e rintuzza il ritornello della destra locale sui ‘’soldi del Monopoli’’.

‘’Le chiacchiere stanno a zero - spiega Borghi -. Abbiamo 35 milioni di opere già realizzate: dal ponte di Silogno di Baceno ultimato, unica eredità di centrodestra, alla paramassi di Iselle che era ferma da tanti anni, all’allargamento della statale 34 a Cannobio, intervento oscurato purtroppo dalla frana poi caduta sulla statale. A ciò si aggiungono i 9 milioni stanziati per le strade provinciali, che permettono di tornare a investire sulla viabilità delle nostre vallate. Ma anche gli stanziamenti già effettuati nel piano quinquennale di Anas che contempla tutti gli interventi annunciati da Delrio. I lavori di sicurezza con una paramassi sulla 659 di Formazza alle ‘’Roccette’’, 45 milioni per la 34 del lago Maggiore, 22 milioni per la superstrada’’.

A cui aggiungere, spiegano al Pd, i 25 milioni già stanziati nel 2014 per il rifacimento della galleria di Montecrevola, lavori che partiranno quest’anno e i 70 milioni per la Vigezzo, previsti dalla legge sul bilancio 2014 per interventi tra Re e il confine.

Il presidente Stefano Costa ricorda proprio i lavori previsti sulla statale 33, di cui 7 milioni già programmati per l’anno in corso, ma anche l’operazione di trasferimento, quest’anno, di tre strade ad Anas: quella del lago d’ Orta, l’Anzasca e la Cannobina.

 

di Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa