logo1

Ieri a Domodossola il concerto "Le Violon Noir"

Primo evento 2018 promosso dall'Associazione Mario Ruminelli, protagonisti Guido Rimonda con uno Stradivari macchiato di sangue e l'ensemble Camerata Ducale

domo collegiata violinonero

 

 

Nella chiesa Collegiata di Domodossola ieri sera il concerto "Le violon noir – la musica del mistero" con Guido Rimonda al violino e l'orchestra Camerata Ducale. E' stato il primo degli eventi promossi nel 2018 dall'Associazione Culturale Mario Ruminelli.

Il mistero è quello che avvolge il violino, uno Stradivari macchiato del sangue del suo proprietario, il francese Jean-Marie Leclair assassinato a Parigi nel 1764 in circostanze oscure. All’atto della macabra scoperta la vittima stringeva ancora a sé il prezioso strumento che rimase indelebilmente adombrato del suo sangue. Così nacque il mito de Le noir. Il “tenebroso” violino ha risuonato tra le navate della Collegiata domese toccato dalla maestria di Rimonda, che, alla guida dall'ensemble Camerata Ducale, quintetto d'archi e pianoforte, ha proposto celebri composizioni ispirate al lato più misterioso e affascinante del violino, così come alle straordinarie capacità tecniche degli interpreti di questo strumento, che possono essere intese quasi come frutto di un patto col diavolo di faustiana memoria. Eseguiti tra gli altri brani di Bach, Vivaldi, Viotti, Paganini in un programma “esoterico”, i cui tasselli erano legati a temi come il mistero e la morte; protagonista indiscusso è stato proprio Paganini, considerato il più “diabolico” dei musicisti che non negò mai – al contrario le incoraggiò – le macabre illazioni che aleggiavano sul suo conto e che contribuirono a dipingere la sua figura di “artista maledetto”.

Il prossimo appuntamento con le iniziative dell'Associazione Ruminelli sarà ad aprile quando dalla Fondazione Gianadda di Martigny arriverà una scultura di Rodin che sarà esposta alla Madonna della Neve, accompagnata da una mostra, a Palazzo San Francesco, dedicata al Parco delle Sculture di Gianadda.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa