logo1

Sequestrato arredo funerario romano di 2.000 anni fa

 
 cc corredo funerario ritrovato
L'Operazione dei Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale ha permesso di trovare il materiale risalente al I secolo d.C. Il corredo funerariio era sparito dopo essere stato trovato a Domodossola nel corso di alcuni scavi
 
Un raro e preziosissimo arredo funerario appartenuto a un soldato di epoca romana è stato sequestrato dal Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Torino. Composto da 25 pezzi e risalente a circa 2000 anni fa, è stato giudicato di "straordinaria importanza storica" dagli archeologi con un valore stimato di oltre 100 mila euro. Il materiale è stato sequestrato e consegnato alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Novara.
I reperti erano venuti alla luce nel 1971 durante gli scavi per costruire un pozzo a Domodossola, ma poi erano scomparsi. Lo scorso dicembre sono stati ritrovati dai militari nelle proprietà dei progettisti dei lavori, rintracciato anche grazie alla consultazione di articoli di giornale di 47 anni fa.
 
"Si tratta di rinvenimenti preziosissimi, tra cui vasellami molto rari - ha spiegato la soprintendente Manuela Salvitti - che consentiranno una serie di studi approfonditi. In particolare, è stato recuperato un piattello in vetro a mosaico, decorato a nastri, che è il primo esemplare trovato in un contesto chiuso: da solo vale oltre 100 mila euro". 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa