logo1

Scontri nel centro profughi di Arizzano, le reazioni politiche

vconews

Di seguito i comunicati stampa diffusi dopo gli scontri registrati ieri presso il centro profughi di Arizzano.

 

Comunicato stampa Lega Nord - Ancora violenza ad AntolivaPer i quattro migranti che hanno aggredito presso il centro accoglienza di Antoliva gli operatori e le forze dell’ordine provocando sette feriti, chiediamo l’immediata espulsione.
Sembrerebbe che tra le motivazioni della rivolta ci fossero, non solo questioni relative alla “paghetta”, ma anche l’imminente esclusione di una ventina di pseudo profughi dal programma di protezione.
Infatti a fine novembre, dato che non è stato loro riconosciuto lo status di rifugiato, in quanto clandestini, dovrebbero essere messi fuori dalla struttura e quindi si troveranno a girovagare per Verbania senza ne casa ne lavoro.
Un verbanese ci aveva già segnalato il mese scorso un episodio sconcertante: aveva trovato nel cortile di casa, un ragazzo di colore in cerca di riparo per la notte, perché mandato via dal centro accoglienza.
Ecco, questa è la carità pelosa dei buonisti, finiti i soldi, esaurito il business, fuori a calci nel sedere. Se c’è una certezza è data dal fatto che il nostro paese non ha la forza economica e neanche gli spazi per accogliere tutti i disperati del mondo, umanamente ci dispiace ma non ce la possiamo fare, non ci vuole un genio per capirlo. Ma qui parliamo di business non di accoglienza.
Non vogliamo che la nostra città si trasformi in un luogo poco sicuro, abbiamo bisogno di capire dove andranno a finire le persone alle quali verrà negato il diritto di asilo politico.
Chiediamo pubblicamente con forza al Prefetto di espellere subito queste persone.
E’ impensabile che vengano semplicemente buttati fuori dai centri di accoglienza, sia dal punto di vista umanitario che della sicurezza loro e dei cittadini.
Nel contempo vada tutta la nostra solidarietà e comprensione alle forze dell’ordine, in particolare agli agenti feriti.Roberto

       De Magistris                                                 Stefania Minore
Segretario Cittadino Lega Nord        Consigliere comunale Lega Nord

Comunicato stampa Forza Nuova - "La tentata rapina di questa mattina insieme alla rivolta di alcuni ospiti al centro di accoglienza dei migranti ad Arizzano, provocando alcuni feriti tra le forze dell'ordine, è semplicemente uno dei tanti sintomi di una nazione in declino”, dichiara il coordinatore della sezione domese di Forza Nuova Andrea Amico, il quale prosegue, ‘’senza entrare nel dettaglio possiamo considerare inutili e scontate, se non addirittura in alcuni casi patetiche, le dichiarazioni in merito ai migranti dei vari esponenti politici locali; l’unica soluzione a determinati problemi è il blocco dell’immigrazione e l’avvio di un rimpatrio degli immigrati, vista la particolare pregnanza per il nostro paese dei problemi generati dalla massiccia presenza di nordafricani, i quali dimostrano sempre più di non poter e di non volersi integrare“.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa