logo1

Ritorna il progetto "Buon lavoro - La Fabbrica per la città"

A Omegna Alessi e Comune rinnovano l'accordo che vedrà impiegati i dipendenti del colosso cusiano in lavori utili per la città

omegna alessi buon lavoro

 

Il primo accordo fu ratificato nel 2013. Quando centinaia di operai, insieme a dirigenti capitanati dai vertici dell'azienda, si occuparono di ritinteggiare la scuola De Amicis, della manutenzione degli spazi pubblici, di giardini e parchi sul lungolago, aiutando anche gli operatori sociali nelle attività con bambini, anziani e disabili.  Nei giorni scorsi è stato rinnovato l'accordo tra la ditta Alessi ed il comune di Omegna: dal prossimo 9 aprile e per due settimane l'azienda simbolo del casalingo e del design Made in Italy nel mondo attuerà delle ore di cassa integrazione. E chi lo vorrà potrà nuovamente prestare servizio come volontario a favore della città di Omegna, come avvenuto già in diverse occasioni. " I dipendenti che si proporanno- sottolinea  l'assessore alle politiche sociali Sabrina Proserpio- potranno prestare servizio come volontari al servizio della città. I lavori individuati sono quelli di verniciatura delle panchine, di piccola manutenzione ai marciapiedi e di catalogazione dell'archivio del comune. Con la cassa integrazione viene corrisposto l'80%dello stipendio, l'Alessi si impegna poi a garantire l'altro 20% a chi farà il volontario per il comune. Non possiamo che essere soddisfatti ed orgogliosi di questo accordo- la conclusione dell'assessore- che ha fatto scuola e che rappresenta un grande esempio di collaborazione tra pubblico e privato. Siamo fermamente convinti che sia doveroso dialogare e collaborare con chi è sul territorio ed Alessi rappresente un'eccellenza di Omegna nel mondo".

 

Daniele Piovera

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa