logo1

Oggebbio, studente investito sulla statale 34

ambulanza
 
Incidente a Oggebbio, quindicenne investito da un'auto. Il giovane è ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Maggiore di Novara.
 
Stava raggiungendo a piedi la fermata dell'autobus per andare a scuola, quando un'auto che viaggiava in direzione di Verbania lo ha travolto. Grave incidente questa mattina a Oggebbio, lungo la statale, all'altezza del civico 90: un quindicenne che stava andando a scuola a Verbania è stato urtato dall'auto prima con il fanale anteriore destro, poi è finito sul cofano ed è quindi stato sbalzato a terra. La conducente dell'auto, una donna di Oggebbio, si è subito fermata a prestare soccorso. Sul posto è arrivata l'ambulanza del 118 che ha portato il ragazzino in gravi condizioni all'ospedale Castelli. I medici del Dea, che si sono riservati la prognosi, hanno disposto subito il trasferimento all'ospedale Maggiore con una medicalizzata. Le sue condizioni fortunatamente sono buone, passerà la notte in rianimazione insieme alla mamma e se non ci saranno novità domani sarà trasferito nel reparto di Pediatria. Sul posto sono arrivati i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile che ora sono al lavoro per ricostruire l'accaduto. Preziosa la testimonianza di alcuni ragazzini che si trovavano alla fermata e hanno assistito all'incidente. Al vaglio anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza posizionate sul posto. La conducente dell'auto è stata sottoposta all'alcol test, risultato negativo. La pioggia intensa potrebbe aver ridotto la visuale della donna al volante. 
E un altro incidente si è verificato nel primo pomeriggio a Cannobio: probabilmente sempre a causa della pioggia un giovane ha perso il controllo della sua auto ed è finito contro il muro all'altezza del benzinaio lungo la Statale. Trasportato al Dea del Castelli, fortunatamente nulla di grave per lui.
 
Maria Elisa Gualandris
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa