logo1

Truffa dell'orologio. Tre anziane raggirate

Il processo è in corso in tribunale a Verbania. I fatti si riferiscono all'ottobre 2013
 
 
verbania tribunaled
 
 
Tre anziane in un giorno prese di mira con un tentativo della cosiddetta “truffa dell’orologio”, nell’ottobre del 2013: si è aperto il processo. La Polizia di Omegna, infatti, grazie alla collaborazione con i Carabinieri di Cuneo, ha identificato la presunta autrice. Si tratterebbe di una donna già nota alle forze dell’ordine, che avrebbe già agito diverse volte in Piemonte. Purtroppo due delle vittime non sono riuscite a partecipare all’udienza per testimoniare, perché anche per l’età, hanno problemi di salute. Una signora, invece, novantenne, ha raccontato al giudice Rosa Maria Fornelli cosa accadde quel giorno. “Ero sul rettilineo di Cireggio, quando ho sentito un colpo alla macchina. Poco dopo un’auto ha iniziato a farmi i fari e farmi segno di accostare. Mi sono fermata e una donna mi ha aperto la portiera, è salita in macchina e ha detto che l’avevo urtata e le avevo rotto un orologio di valore e che le avrei dovuto pagare 4000 euro. Poi ha preso il tagliandino dell’assicurazione e ha iniziato a telefonare”. La signora, spaventata e confusa, è partita per andare a Omegna, alla sua banca. La donna, che è rimasta in auto con lei, ha aspettato fuori. “Mi hanno chiesto perché volessi pagare quattromila euro, ho risposto che non lo sapevo nemmeno io. Allora un impiegato fortunatamente ha capito e ha chiamato la Polizia” ha detto la signora. L’arrivo della Volante con le sirene ha però messo in fuga la truffatrice, che però quel giorno aveva provato lo stesso trucco con altre pensionate. La Polizia è riuscita a collocare l’utenza telefonica intestata alla sospettata a Omegna quel giorno. L’anziana che ha testimoniato aveva riconosciuto una fotografia che la Polizia le aveva mostrato, ma in aula ha detto di non aver visto in faccia la donna e di non ricordarla. Il processo proseguirà il 15 giugno. 
 
 
Maria Elisa Gualandris 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa