logo1

Richiesta di rinvio a giudizio per il tecnico comunale di Bognanco

Ipotizzato l'abuso di ufficio. Inchiesta ruota attorno alla realizzazione della centralina idroelettrica sul ruo Molezzano

verbania tribunale4

 

La notizia è stata comunicata in queste ore anche al commissario che amministra il Comune di Bognanco in vista  delle elezioni del 10  giugno. Si tratta della conclusione delle indagini e quindi della richiesta di  rinvio a giudizio del responsabile dell’ufficio tecnico comunale, Massimo Petrulli. Richiesta che arriva dopo una lunga  inchiesta sulla centralina idroelettrica del rio Molezzano. Per il tecnico la Procura ipotizza l’ abuso d’ufficio, il falso e violazioni in materia edilizia. Le indagini, svolte dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della Procura della Repubblica, avrebbero portato a verificare irregolarità nella pratica,  che tra l’altro vede come società realizzatrice dell’impianto, la ‘’Molezzano srl’’, di cui farebbero parte alcuni parenti del tecnico.  Sarà ora il gip a valutare la richiesta di rinvio.

 

La Provincia aveva dato l’autorizzazione alla variante all'impianto idroelettrico nell’ottobre 2015 ma a dicembre il sindaco Remigio Mancini aveva, proprio sulla base dell’inchiesta, emesso un’ordinanza di sospensione dei lavori della strada di accesso alla frazione per verificare la conformità delle opere in costruzione. La Procura ipotizzava già allora una commistione di interessi, in ipotesi, per le opere di compensazione ambientale, le due strade che portano alla frazione di Bei. 

Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa