logo1

Condannato camperista che causò la morte di Mauro Cerutti

L'incidente si verificò il 17 settembre 2016 a Paruzzaro 

paruzzaro mortale

 

Due anni, pena sospesa e revoca della patente: è la sentenza del gup Elena Ceriotti per la morte di Mauro Cerutti, motociclista di 41 anni di Bogogno, morto il 17 settembre 2016 a Paruzzaro in seguito a uno scontro con un camper. Condannato il settantaseienne di Cesate, nel milanese, che era alla guida del camper. I familiari della vittima sono assistiti da Giesse Risarcimento Danni di Borgomanero. Secondo quanto ricostruito, quel giorno, al ritorno da una gita, il camper si era fermato all’area di servizio Vega. A bordo con il conducente c’erano la moglie, la figlia e la nipote. Al momento di ripartire, il camperista avrebbe effettuato una manovra vietata, svoltando a destra. Oltre alle testimonianze dei presenti, la Polstrada di Arona aveva acquisito anche il filmato delle telecamere del distributore. Mentre il camper si immetteva, arrivava la Yamaha R1 di Cerutti che stava superando un’auto e viaggiava a velocità superiore al limite. Il centauro aveva tentato di frenare e di sterzare verso sinistra, ma non è riuscito a evitare lo scontro. L’impatto fu violento: la moto uscì di strada abbattendo una recinzione e Cerutti cadde a terra. All’arrivo dei soccorsi per lui non c’era più nulla da fare. Cerutti, padre di quattro figli, era originario di Omegna, dove gestiva un’impresa. La parte civile ha sostenuto che, nonostante la moto viaggiasse a velocità superiore al limite, determinante per l’incidente fu la manovra vietata compiuta dal camper.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa