logo1

I profughi lasceranno gli alloggi di via Giovanni XXIII a Domodossola

Si tratta di 11 migranti, dovranno andarsene entro la fine dell'anno. L'annuncio è del sindaco Lucio Pizzi
 
 
 
pizzi lucio
Non si è ancora spenta la polemica sulla questione vaccinazioni promiscue che ha superato i confini dell’Ossola, che il sindaco di Domodossola annuncia che gli undici profughi ospitati nella palazzina all’incrocio tra via Giovanni XXIII e via Binda  lasceranno quegli alloggi. "Lo avevo promesso. I profughi ospitati in quella palazzina andranno via a fine anno’’ ci dice Lucio Pizzi al termine della conferenza stampa che giovedì ha visto l’amministrazione comunale presentare la riqualificazione viaria del corso principale di Domodossola. Pizzi conferma che "è  stata data disdetta dell’affitto di quegli alloggi. Entro fine anno i profughi dovranno lasciarli’’.
 
Ricordiamo che la vicenda di via Giovanni XXIII era scoppiata alcuni mesi fa quando alcuni residenti della palazzina si erano più volte lamentati per il "comportamento inaccettabile dei profughi alloggiati che creavano disturbo ogni ora del giorno e della notte’’. "Una situazione inaccettabile e che non poteva continuare - dice Pizzi - . Avevo anche accertato che anziché  sei persone, come ci era stato comunicato, quegli alloggi ne ospitavano undici, quasi il doppio. Da qui al mia protesta con il Ciss al quale ho chiesto che venissero portati via da lì’’.
 
E’ l’ultima azione del sindaco domese in tema di profughi presenti in città, dopo che già era intervenuto sulle situazioni di via Amendola e piazza Matteotti, dove erano ospitati altri stranieri.
 
di Renato Balducci
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa