logo1

Intenso lavoro per il Soccorso alpino X Delegazione Val d'Ossola

 

 soccorso alpino estiva

 

Diversi gli interventi, nella zona di Cannobio e in valle Formazza. Nei prossimi giorni addestramento sul ghiacciaio del Basodino

 

Oggi giornata impegnativa per il Soccorso Alpino anche se poi gli interventi sono stati portati a termine dall' elicottero del 118. Il primo intervento è stato attivato da un abitante di Cannobio che trovatosi in difficoltà, sfinito e senza acqua, ha chiamato direttamente il responsabile del soccorso di Cannobio dicendo di trovarsi sulla Cima Fronzina, impossibilitato a proseguire perchè senza forze. In quei momenti l'elicottero stava intervenendo sul Cazzola (Devero) per un utente che cadendo si è procurato alcune lievi contusioni. Finito l'intervento in Ossola e consegnato il paziente all'ambulanza si è proceduto al recupero del cannobiese. Neanche il tempo di rientrare alla base ed il capo stazione di Formazza è stato chiamato direttamente per una persona precipitata sulla strada che scende dal Rifugio Vannino. Mentre le squadre si recavano sul posto per meglio capire cosa fosse successo è stato fatto decollare in via precauzionale l'elicottero di Borgosesia. Arrivati sul posto hanno trovato una turista che ha avuto un malore sul ciglio della strada ed è precipitata per 50/60mt procurandosi traumi ed escoriazioni. Recuperata tramite vericello, è stata trasportata all'ospedale di Domodossola. Arriva il periodo caldo per le squadre del Soccorso Alpino e per non perdere l'addestramento nei prossimi giorni i volontari della X Delegazione insieme a 10 volontari del Soccorso Alpino Svizzero si addestreranno sul ghiacciaio del Basodino simulando 4 operazioni di recupero da crepaccio, con tecniche diverse, il tutto ben orchestrato dalla Commissione Tecnica.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa