logo1

Steve Coleman ha chiuso la tre giorni di "Jazz Oggi"

Domani, domenica, lo Stresa Festival propone la seconda Isola in Festival: serata dedicata agli Anni Ruggenti all'Isola dei Pescatori

 
 
 coleman
 
 
Steve Coleman & Five Elements hanno chiuso ieri sera la tre giorni dedicata al jazz di Stresa Festival. Cambio di location a causa della pioggia: concerto all’Hotel Regina Palace e non sul lungolago La Palazzola. 
Steve Coleman è un punto di riferimento imprescindibile per misurare il grado di creatività musicale contemporanea, con lui quattro musicisti di grande personalità come Jonathan Finlayson alla tromba, Kokayi alla voce, Anthony Tidd al basso e Sean Rickman alla batteria. 
Stasera c’è Ute Lemper al Teatro Maggiore di Verbania, domenica il ritorno di Isola in Festival, con musica e danza all’Isola Pescatori in una serata dedicata agli Anni Ruggenti. Si comincia alle 19,30, ticket 10 euro comprensivo di un drink gratuito e del trasporto in battellino che farà la spola  fino alle 23 dall’imbarcadero di Stresa. 
Martedì 24 luglio  si apre un nuovo capitolo di questa edizione del festival. Per “America oggi – Omaggio a Bernstein” al Maggiore di Verbania l’Ensamble “Giorgio Bernasconi” dell’Accademia Teatro alla Scala, proporrà la prima esecuzione italiana di The Yellow Shark, l’ultimo progetto musicale realizzato da Frank Zappa nel 1993 e pubblicato in CD prima della sua morte. La statura di Zappa emerge in ogni singolo numero di questo straordinario lavoro, che costituisce il testamento musicale di un grande artista mancato prematuramente.
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa