logo1

Omegnese arrestato nel weekend dagli agenti del commissariato

I. F., classe 1963,  dovrà scontare 4 anni e 4 mesi di carcere per cumulo di pene; tra i reati a lui ascritti quello di circonvenzione d'incapace con recidiva nei confronti di una persona anziana

 

omegna commissariato

 

Omegnese arrestato sabato pomeriggio in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Torino per cumulo di pene, l’uomo, volto noto alle forze dell’ordine, ha commesso diversi reati dal 2000 ad oggi. Hanno operato gli uomini del commissariato omegnese diretti dal vice questore Mauro Patera. Dovrà scontare 4 anni e 4 mesi di carcere – è stato portato presso la casa circondariale di Verbania- I. F., classe 1963. Tra i reati a lui ascritti anche la circonvenzione d’incapace con recidiva, dal 2009 al 2012, nei confronti di una persona anziana.

Sempre nel fine settimana presso gli uffici del commissariato cusiano si è presentato un ospite del centro di accoglienza di via Zanoia, l’ex Albergo Vittoria; voleva sporgere denuncia, diceva di aver smarrito il documento d’identità. Scattati i controlli di rito, il ventenne originario del Gambia è risultato irregolare sul territorio italiano dal mese di aprile, era stato anche da pochi giorni destinatario di un decreto di espulsione. E’ stato denunciato per il reato di clandestinità, per lui foglio di via entro 7 giorni.

Sempre nell’ambito dell’attività volta al contrasto dell’immigrazione clandestina ordine di esplulsione entro 7 giorni per un cittadino marocchino classe 1984 residente a Omegna, era già stato espulso lo scorso anno, il provvedimento era stato impugnato presso il Tar che ha pero’ rigettato il ricorso. Gli agenti hanno dunque rintracciato l’uomo in città per notificargli il provvedimento.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa