logo1

La Milizia di Calasca ha reso omaggio alla Madonna Assunta

Tradizionale celebrazione a Ferragosto alla Gurva anticipata dalla festa dedicata a San Valentino Martire, patrono del corpo armato

calasca milizia

 

La milizia tradizionale di Calasca ha festeggiato, come tradizione vuole a Ferragosto, la Madonna Assunta. Il clou della celebrazione, con la processione della statua della Vergine e gli spari, presso il pittoresco santuario della Gurva.

La milizia calaschese ha una tradizione secolare e ancora molto sentita in paese: venne fondata nel 1641 anno dell’inaugurazione del Santuario della Gurva, dedicato alla Madonna Assunta in cielo. In realtà nel paese anzaschino le celebrazioni sono su due giornate: festa di San Valentino Martire – è il patrono del corpo armato - la seconda domenica di agosto ad Antrogna e poi quella alla Gurva, il 15.

Era il 1614 quando il governatore spagnolo dello Stato di Milano promosse l’istituzione delle Milizie delle Terre: ogni paese doveva armare gli uomini dai 18 ai 50 anni, a scopo difensivo. I soldati in valle Anzasca erano 390. Sono giunte fino ai giorni nostri le milizie di Bannio Anzino e Calasca Castiglione.

Quello calaschese è un vero e proprio battaglione a guardia d’onore delle feste d’agosto. Si compone di una sessantina di uomini divisi in due compagnie con 12 ufficiali.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa