logo1

Una creatura marina nei boschi della Valle Antrona? No, un fungo!

Si tratta del Clathrus archeri, il "fungo tentacolo"; diffuso in tutta Europa, è originario della Nuova Zelanda e non è commestibile. Intanto sta per iniziare la stagione dei "fungiatt"

antrona fungo

 

Sembra un animale degli abissi catapultato nei nostri boschi: una stella marina o un polpo. Invece si tratta di un fungo che è stato avvistato e fotografato nei giorni scorsi in Valle Antrona da Chiara Aldizio, come ci racconta il sito valleantrona.com. Un altro esemplare anche in uno scatto di Lara Giani dello scorso anno.

Si chiama Clathrus archeri ovvero “fungo tentacolo”, è comunemente noto anche come “fungo polpo” o “dita del diavolo”.

<Si tratta di un miceto non commestibile> precisa subito il micologo dell’Asl VCO Dimitri Gioffi, lo stesso aggiunge che questo fungo è originario della Nuova Zelanda. È stato scoperto in Francia nel 1918 nei pressi di una base militare che era stata occupata dalle truppe australiane durante la prima guerra mondiale. Ora è abbastanza diffuso in Europa, Italia compresa, seppure non se ne vedano tantissimi esemplari nei nostri boschi. Anni fa in Valle Vigezzo, ricorda il micologo, ne venne trovato uno molto grande, con tentacoli di 40 cm. Oltre al colore sgargiante, tipica è la puzza, di carne putrida, per attirare le mosche e diffondere così le proprie spore.

Venendo invece ai funghi commestibili, Gioffi spiega che sta per iniziare la stagione dei “fungiatt”, dopo l’eccessivo caldo dei giorni passati che non ha favorito lo sviluppo dei miceti. Ricordiamo che è sempre attivo e gratuito il servizio micologico della nostra azienda sanitaria per consumare questi tesori del bosco in tutta sicurezza, è sufficiente portare nelle sedi dei diversi dipartimenti gli esemplari da controllare. Quando prenderà avvio invece la vera e propria stagione dei funghi saranno resi noti gli orari in cui i micologi saranno disponibili per la certificazione destinata ai venditori professionali.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa