logo1

Lo Stresa Festival torna domani con un primo evento all'Hotel Regina Palace

 Tanti gli appuntamenti da non perdere: gran finale il 9 settembre con Peter Pan a Broadway, ispirato al musical di Leonard Bernstein e riadattatom dalla figlia del compositore

 

 stresa festival.JPG

Domani, giovedì, ritorna lo Stresa Festival, la rassegna musicale che, nella sua prima parte, ha già riscosso molto successo e che riaprirà nella suggestiva location dell'Hotel Regina Palace con "Da Nina a Lucia, la pazzia all'opera", con l'Accademia di canto di Stresa a cura di Barbara Frittoli.

Poi il primo degli eventi-omaggio a Leonard Bernstein a 100 anni dalla nascita: al Palazzo dei Congressi "Happy birthday, Lenny" con la European Union Youth Orchestra, formazione giovanile della comunità europea diretta da Gianandrea Noseda e la partecipazione del talentuoso pianista coreano Seong-Jin Cho. Il programma si articolerà intorno a due grandi "classici" quali il secondo di Chopin e la quinta di Cajkowskij.

Durante il resto della rassegna vi sarà spazio ancora per tanta musica e per tanti altri artisti, che si esibiranno in scenari incantevoli. Saranno parecchi gli appuntamenti da non perdere: dal concerto del pianista Moises P. Sanchez "Lenny is on the Town" in scena il 25 agosto al Teatro Maggiore di Verbania, a Madrigali a Palazzo con direttore Rinaldo Alessandrini, musiche di Monteverdi nel Salone degli Arazzi di Palazzo Borromeo sull'Isola Bella il 28 agosto; dalla Budapest Festival Orchestra diretta da Ivan Fischer nel concerto dedicato a Mahler il 29, alle due serate di Suite per violoncello solo, il 5 e 6 settembre, all'Eremo di Santa Caterina del Sasso, per citarne alcuni.

La kermesse prosegue fino al 9 settembre quando per il gran finale il Palazzo dei Congressi di Stresa ospiterà Peter Pan a Broadway, ispirato al musical scritto nel 1950 da Leonard Bernstein e riadattato nel 2008 dalla figlia del compositore con nuovi dialoghi. Tornerà sul podio il direttore artistico dello Stresa Festival Gianandrea Noseda con la Filarmonica del Teatro Regio di Torino, Ars Cantica Choir, il soprano Cristina Zavalloni e il baritono Nicola Uliveri.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa