logo1

Asl VCO: migliorano le liste d'attesa

Grazie all'ampliamento di orari e giornate per le prestazioni, a nuovi ambulatori e a nuovo personale. Resta ancora qualche criticità sulle malattie croniche

 

ospedale corsia

 

Ampliamento degli orari e delle giornate d'apertura, nuovi ambulatori, nuovo personale. Così la direzione dell'ASL VCO sta migliorando i tempi delle liste d'attesa. E seppure ancora resti qualche criticità, i risultati ci sono e la situazione è in netto miglioramento.

Dal primo ottobre nuovi ambulatori di Neurologia (presso gli ospedali di Domodossola e Verbania) per esami ecodoppler tronchi sovraortici: i tempi in meno di un mese si sono ridotti da 140 a 49 giorni di attesa. Per altro da ieri l'ambulatorio del San Biagio conta un giorno di apertura aggiuntivo.

Altra novità è che il servizio di endoscopia – presso il quale vengono eseguite gastro e colonscopie – sarà aperto anche il sabato.

Dal 1° ottobre è tornata la presenza del medico in tutti e 5 i giorni di apertura nei tre ambulatori di diabetologia di Domodossola, Verbania e Omegna. La scomparsa del responsabile del servizio, dottor Saglietti, aveva portato ad una carenza di personale nei mesi passati che è stata colmata grazie all'arrivo di due nuovi medici che si affiancano al dottor Placentino.

L'energica azione sulle liste d'attesa è stata favorita anche da risorse stanziate alle ASL dalla Regione ed è arrivata dopo che la nostra azienda sanitaria aveva fatto segnare, in agosto, un numero importante di prestazioni al di fuori degli standard piemontesi che sono di 30 giorni per le visite e di 60 per le prestazioni ambulatoriali. Un terreno che si sta dunque recuperando, sebbene restino delle criticità in particolare legate alle malattie croniche (ad esempio sulle visite cardiologiche e geriatriche) alle quali sta lavorando un gruppo dedicato.

Dall'azienda sanitaria ricordano che attraverso il nostro CUP è possibile prenotare presso un ampio ventaglio di strutture: gli ospedali di Domodossola, Verbania e Omegna, il poliambulatorio di Villa Caramora dell'Istituto Auxologico Italiano a Verbania, le strutture di Miazzina e Gravellona del Gruppo Garofalo, alcune prestazioni a Omegna gestite direttamente dal COQ. Una scelta che spesso consente di accorciare le attese, magari facendo solo qualche chilometro.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa