logo1

Maggia. Gravellona candida area prossima al Palazzetto dello Sport

Il consiglio comunale all'unanimità dice si alla proposta. Il documento inoltrato alla Provincia del Vco

 

gravellona cons com

 

Il caso Maggia è approdato ieri sera in consiglio comunale a Gravellona Toce. L'amministrazione Morandi si è detta disponibile a concedere alla Provincia del Vco il terreno situato a fianco del nuovo palazzetto dello sport. Qui potrebbe essere realizzato il nuovo Istituto alberghiero. Sempre che la proposta sia ritenuta conveniente dal punto di vista economico e logistico. Il documento, proposto dalla maggioranza, è stato votato all’unanimità dal consesso tocense. “Il nostro non vuole essere un tentativo di scippo ai danni del comune di Stresa – ha precisato il sindaco Gianni Morandi –. E' una proposta oggettivamente perseguibile, che sarebbe ipotizzabile nel momento in cui proseguissero le difficoltà di Stresa. È ovvio che per Gravellona Toce sarebbe un’opportunità enorme ospitare l’istituto alberghiero più rinomato d’Italia”. Il primo cittadino ha ricordato alcuni aspetti peculiari che connotano il sito interessato. “Si tratta di un’area di proprietà comunale di circa 40mila metri quadrati con conformità urbanistica rispetto al piano regolatore e con posizione baricentrica rispetto a tutte le modalità di trasporto – ha sottolineato –. Il terreno, inoltre, è già totalmente urbanizzato e non ha alcun vincolo paesaggistico, a differenza delle altre soluzioni. Ci sarebbe anche la possibilità di utilizzo del palazzetto provinciale quale palestra dell’istituto con risparmio dell’intero costo di costruzione della palestra stessa, pari ad un milione e 600mila euro”. La proposta non soltanto ha incassato i voti delle minoranze, ma anche i complimenti dei consiglieri Paolo Nocilla e Marco Ronco. “Non è nostra intenzione entrare in polemica con Stresa ma ci proponiamo come prima ipotesi alternativa nel caso in cui le soluzioni prospettate da Stresa non fossero fattibili” ha precisato Mario Geraci. L’assemblea ha, inoltre, deliberato 10mila euro in favore della millenaria chiesa di San Maurizio per i lavori di riqualificazione e ha ricordato Franca Garoni, maestra gravellonese morta il mese scorso e assidua frequentatrice dei consigli comunali.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa