logo1

Riapertura SS 34 a fasce orarie, fioccano le polemiche

Resta il problema dei frontalieri che rientrano la sera, è stato fatto presente ad ANAS. Servono modifiche anche per il rientro degli studenti da Verbania
 
 
 
 
cannobio frana2
 
Riapre la Statale 34 del lago Maggiore, ma a fasce orarie, ed è già polemica. Questa mattina è arrivata la comunicazione ufficiale dalla Prefettura. Il transito sarà possibile giovedì 29 novembre dalle 13 alle 18,30 e poi, da venerdì 30, dalle 5,30 alle 8,30, dalle 12,30 alle 13,30 e dalle 16,30 alle 18,30. 
Il transito lungo il tratto sarà a senso unico alternato, regolato da movieri. 
Dalla Prefettura fanno sapere che seguiranno aggiornamenti sull'avanzamento dei lavori. 
Intanto però sono divampate le polemiche, dal momento che resta il problema per i frontalieri che fanno i turni e rientrano la sera. I sindaci dei Comuni lacustri hanno già fatto presente il problema ad Anas. Il sindaco di Cannobio Giandomenico Albertella sta chiedendo anche una modifica per permettere il passaggio dei bus degli studenti che partono da Verbania alle 13,15 e alle 14 e devono tornare a casa. La frana è caduta il 6 novembre tra Cannero e Cannobio, nel territorio di Cannobio, in località Puncetta. Si tratta dello stesso punto in cui si era staccata la roccia che, a marzo 2017, aveva travolto e ucciso il motociclista svizzero Roberto Rigamonti. L'impresa, dopo due stop imposti dallo Spresal dell'Asl, ha terminato l'intervento di bonifica sul versante e ora procedono i lavori di ripristino. 
 
di Maria Elisa Gualandris
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa