logo1

Oltre 1000 persone per l'arrivo dei Re Magi a Vedasco di Stresa

Soddisfazione da parte dell'Associazione Vedasco Re Magi e Tradizione che ora guarda al prossimo anno per l'edizione del Centenario

 stresa vedasco magi

 

 

Oltre 1000 persone ieri per la rievocazione dell'arrivo dei Re Magi a Vedasco di Stresa. 110 le persone impegnate per l'ottima riuscita dell'evento: 90 figuranti ed una ventina di volontari. Un successo dunque, complice la giornata di sole primaverile, per la manifestazione organizzata dall'Associazione Vedasco Re Magi e Tradizione . <C'è tanto lavoro ma siamo molto soddisfatti e siamo stati ampiamente ripagati dall'affluenza> commenta il presidente del sodalizio Andrea Aceti e prosegue: <Dopo questa 99° edizione ci prepariamo ora a quella del centenario, con tante novità, in primis un volume con foto storiche dell'evento> conclude.

Sempre l'associazione ringrazia tutti i vedaschesi che hanno aperto al pubblico giardini, cortili e cantine. Una trentina i mestieri rappresentati nel centro storico della frazione per un percorso tra antichi sapori e lavori d'un tempo e novità 2019 la preparazione dello "stinchett", specialità gastronomica tradizionale della Valle Vigezzo.

La rappresentazione delle vicende narrate nei Vangeli è partita con Maria in groppa all'asinello e Giuseppe che si sono recati nel piazzale della chiesa per il censimento; quindi, accompagnati dagli angioletti e dal bestiame, il loro passaggio nelle vie del paese, la sosta nelle tre locande, l'arrivo alla capanna, la natività. Destinazione di Re Erode, delle sue guardie e di tutto il suo seguito è stato invece l'imponente Castello Dante dove da tre diverse direzioni sono giunti i Re Magi, per chiedere al sovrano notizie sulla nascita del re dei Giudei. Quindi la ripartenza di Gaspare, Melchiorre e Baldassarre alla ricerca del bambino e il loro passaggio in Vedasco fino alla capanna per la consegna dei doni e l'adorazione. Scene che sono state seguite e, smartphone alla mano, fotografate e condivise dal pubblico.

Epilogo con la benedizione in chiesa e con l'arrivo della Befana. Non poteva che concludersi così questa bella giornata dell'Epifania, la simpatica vecchina ha distribuito calze a tutti i piccoli.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa