logo1

Tre gli aspiranti sindaco a Meina

Si tratta del sindaco uscente Maurizio Barbieri, dell'ex primo cittadino Paolo Cumbo e dell'ex assessore Borroni

meina municipio

 

Sono tre uomini per la candidatura a sindaco di Meina. Non rappresentano grosse novità essendo tutti personaggi noti nel mondo politico amministrativo. Infatti sono il sindaco uscente Fabrizio Barbieri, il leader dell’opposizione attuale ed ex sindaco Paolo Cumbo e Filippo Borroni, ex assessore e già all’opposizione.

 

Barbieri, libero professionista con studio in paese, si ripropone alla guida della lista “Valore Aggiunto per Meina 2,0” con lo scopo di portare a compimento i progetti avviati. Tra questi spicca il completamento del lungolago là dove esisteva l’Hotel Meina, dopo l’operazione di aver spalmato la volumetria disponibile in collina. Progetto che però non ha colto il voto unanime delle minoranze. Ha recentemente presentato il nuovo Centro culturale nel cuore storico, denominato “Canton Balin”, dove si è insediata la biblioteca comunale. Paolo Cumbo è in politica da almeno tre decenni, ha già ricoperto il ruolo di primo cittadino dal 2009 al 2014. Imprenditore, è alla guida della lista “Impegno Concreto per Meina, Ghevio e Silvera”, composta da nuovi e da alcuni candidati a consigliere che già erano in opposizione al suo fianco. Proprio Cumbo, recentemente, ha votato contro il progetto che vede il lungolago come area fiorita e parcheggi, al posto della cementificazione del progetto di Gae Aulenti. E’ critico nella gestione dell’<Unione dei Comuni del Vergante>, secondo lui Meina ci ha perso. Filippo Borroni, ginecologo, prossimo a laurearsi in Filosofia, ha già maturato esperienze in Consiglio comunale e come consigliere della Provincia di Novara. E’ alla guida della lista civica “Progetto Meina, Ghevio e Silvera”. Si è sempre detto concorde con la trasformazione dell’area ex Hotel Meina in una prosecuzione del lungolago con giardini e parcheggi. Si propone per controllare la gestione del Lido, in comodato alla Lega Navale da un ventennio, e ritiene inutile il Museo di Villa Faraggiana.

 

F.f.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa