logo1

Verbania, primo consiglio per il Marchionini bis

Toni pacati per la prima riunione del parlamentino verbanese. Giandomenico Albertella eletto presidente del consesso

 

vb cons com giunta

 

E’ cominciato all’insegna della collaborazione il percorso del secondo mandato di Silvia Marchionini ieri sera al Maggiore. Molta emozione per tutti, a cominciare dalla neo rieletta prima cittadina, fino ai nuovi consiglieri approdati per la prima volta tra i banchi della maggioranza o della minoranza. Unico nodo previsto era l’elezione del presidente del consiglio comunale Giandomenico Albertella, riuscita alla prima votazione con l’appoggio della maggioranza e del gruppo di minoranza Insieme per Verbania. Hanno invece riconsegnato le schede e non hanno partecipato al voto i consiglieri di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega. Tutti d’accordo sul fatto che l’amministrazione comunale avrebbe dovuto consultarsi con i partiti e lasciare a loro la scelta di chi indicare invece di trattare direttamente con Albertella. Secondo gli esponenti del centro destra il loro candidato sindaco sarebbe dovuto rimanere tra i banchi della minoranza.
Dopo la votazione Albertella ha rotto il silenzio degli ultimi giorni, spiegando che il ruolo del presidente del consiglio comunale va oltre quello di semplice arbitro. “Sono orgoglioso quando mi definiscono un amministratore perché è un ruolo non politico che viene affidato dai cittadini – ha detto -. Ritengo che i problemi della città vengano prima delle divisioni. Spero che intorno a questo consiglio si crei un clima costruttivo e pacato nel rispetto delle persone e dei ruoli di ciascuno. Inviterei chiunque, anche chi ha esperienze amministrative più alte, a fare per un giorno il sindaco di un piccolo Comune. Sono sicuro che cambierebbe atteggiamento. E auguro a questo consesso di riavvicinare la gente alla vita amministrativa”.

 

Vice saranno  Giovanna Agosti del Pd con ruolo di vicario per la maggioranza e Michael Immovilli per la minoranza.

Marchionini ha poi illustrato il suo programma: “I verbanesi hanno deciso di proseguire la stagione del cambiamento. Verbania non si ferma. Siamo determinati a porci al servizio della città perché diventi la capitale economica del territorio e per far funzionare meglio i suoi servizi. Sarò il sindaco di tutti, anche di chi non mi ha votato. Ringrazio chi mi ha sostenuto con emozione, ribaltando le sorti della campagna elettorale. Grazie anche ad Albertella che con la sua esperienza e il suo garbo sarà una garanzia per il consiglio. Sento una grande responsabilità. Saremo sobri, manterremo il contatto diretto con la città e la semplicità. Ho ridotto lo staff del sindaco al solo portavoce, con lo scopo di superare l’antipatica distanza tra cittadini e politica”.

Accolta dal sindaco la proposta della Lega di spostare la votazione del regolamento per l’individuazione dei rappresentanti del Comune negli enti partecipati. Se ne riparlerà a fine luglio per dare a tutti il tempo di approfondire.  

Una notizia è arrivata anche dal capogruppo del Movimento Cinque Stelle Roberto Campana: saranno tre i si alterneranno durante il mandato.

 
Maria Elisa Gualandris 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa