logo1

L'assessore regionale Rosso: "Ampliare i confini territoriali del VCO con 2 ospedali di riferimento: Domo e Borgomanero"

L'esponente della Giunta Cirio ieri a Omegna e Verbania. Ha parlato anche di sanità

rosso roberto

 

L'assessore regionale Roberto Rosso ieri nel VCO. Ha visitato il COQ di Omegna ed ha incontrato gli operatori commerciali locali. Gli abbiamo chiesto quali saranno le istanze di questo territorio che porterà al governo Regionale. Ha parlato di velocizzazione e semplificazione della burocrazia citando il modello SUAP gestito nel VCO dalla Camera di Commercio come esempio da esportare. Ancora, ha evidenziato la necessità di riportare l'asse Genova-Rotterdam nel Piemonte Orientale, attraverso Domodossola e il Sempione (attualmente la direzione è verso la Lombardia) e di interventi sulla viabilità locale per la risoluzione delle note criticità.

<Occorre poi ripensare i confini territoriali per una grande provincia dei laghi che arrivi fino al confine con le risaie> ha affermato, un territorio che avrebbe così circa 280 mila abitanti e un peso differente nei confronti di Torino. Ha parlato anche di sanità, no all'ospedale in collina, espressi dubbi sul mantenimento dei tre presidi esistenti. Nell'ottica di una grande provincia ha ipotizzato il mantenimento del nosocomio domese, riferimento per la parte nord del territorio; la parte sud, ha spiegato, potrebbe essere servita dall'ospedale di Borgomanero con riqualificazione e specializzazione del Castelli di Verbania sulla falsariga di quanto avvenuto per il Madonna del Popolo di Omegna.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa