logo1

L'Orchestra della Toscana e la violinista Francesca Dego ieri allo Stresa Festival

Stasera concerto con Ottavio Dantone e Accademia Bizantina all'Isola Bella, domani serata al teatro Maggiore di Verbania con Roberto Prosseda e la Compagnia Simona Bucci

 

stresa festival dego

 

La violinista Francesca Dego, affermata artista presente sui palcoscenici internazionali più prestigiosi, e l'Orchestra della Toscana diretta da Daniele Rustioni ieri sera al Palazzo dei Congressi per lo Stresa Festival. "Da Londra a Salisburgo passando per Lipsia" il titolo del concerto che ha proposto due suite barocche, un concerto per violino e una sinfonia.

Protagonisti Bach, Mozart e Haydn. Bach è quello a cavallo tra gli anni '10 e '20 del Settecento quando sperimentò la vita di corte: composizioni festose e fastose, ma tutt’altro che di maniera, il musicista tedesco vi profuse il suo genio sperimentatore.

Proposto al pubblico stresiano l'ultimo dei cinque Concerti per violino di Mozart, tutti composti nel 1775 a Salisburgo dal diciannovenne, data 20 dicembre e rappresenta il vertice di questa breve ma intensa parabola creativa.

Haydn fu il padre della sinfonia e canonizzò le forme classiche, ma proprio nel genere principe per orchestra continuò fino all’ultimo a innovare, sperimentare nuove soluzioni. Lo fa anche nell’ultima delle sue 104 sinfonie, presentata nel 1795 al King’s Theatre di Londra: una serata straordinaria che gli fruttò 4 mila fiorini, il doppio del patrimonio che aveva prima di sbarcare Oltremanica.

Stasera alle 20,30 nel Salone degli arazzi di Palazzo Borromeo all'Isola Bella Stresa Festival proponte l’Arte della fuga di Bach con Ottavio Dantone e Accademia Bizantina. Venerdì alle 20,30 al teatro Maggiore di Verbania una prima assoluta commissionata dal Festival con il pianista Roberto Prosseda e la compagnia Simona Bucci che proporranno uno spettacolo di musica e danza su selezione di Preludi e fughe di D. ŠOSTAKOVIČ. Sette danzatori vivranno, respireranno e renderanno la musica, suonata dal vivo da Prosseda, una presenza fisica e materica ed evocativa. Simona Bucci è Coordinatrice dell’Accademia Isola Danza della Biennale di Venezia.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa