logo1

SS 337, il punto sui lavori

 frana re 2

 

Intervento del presidente di ASCOM VCO Massimo Sartoretti

 

Il maltempo ha rallentato ma non bloccato l’avvio del cantiere lungo la strada statale della Valle Vigezzo, nei pressi del chilometro 28+400 dove l’altro giorno è ceduta la sede stradale. “Tutto era stato preventivato. Sapevamo che il meteo non ci avrebbe aiutato nei primi giorni “ rassicura il sindaco di Re, Massimo Patritti. Da oggi il lavoro è però entrato nel vivo e da dopodomani, lunedì, la strada tornerà percorribile nelle tre fasce orarie già annunciate 5,30 alle 7,30, dalle 12.30 alle 13.30 e dalle 17,00 alle 20.00. Nel tratto compreso fra la galleria di Olgia e Ponte Riblellasca sono stati posizionati i semafori per regolare il transito e i fari per illuminare di notte l’area del cantiere. Si lavorerà h 24 per rispettare il cronoprogramma e rendere l’arteria transitabile senza restrizioni di orari in tempi contenuti. Intanto la nuova frana ha costretto il presidente di Ascom Vco a intervenire. Massimo Sartoretti si fa portavoce delle istanze di albergatori, ristoratori e degli operatori turistici della Valle. “ Può sembrare una fatalità che proprio nei periodi delle feste, Ferragosto, Pasqua o Natale , qualche strada ossolana resti chiusa, per crolli o lavori . Ma non lo è. E’ il risultato di incuria, di tempi biblici per interventi definitivi di messa in sicurezza “ spiega Sartoretti. Questa nuova chiusura stradale in prossimità del Natale è bollata dai vertici dell’Ascom come frutto lungaggini burocratiche e rispetto al progetto di sistemazione definitiva della statale 337. Sartoretti aggiunge : “ I fondi per i lavori sono stati allocati che cosa si aspetta ? Sollecitiamo a velocizzare le operazioni di appalto e ad avviare i cantiere il più in fretta possibile per la messa in sicurezza della Statale e delle altre strade a rischio. Diversamente, tra qualche mese, saremo di nuovo qui a raccontarci gli stessi identici problemi e a farne le spese continueranno a essere i frontalieri e le attività della zona “.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa