logo1

Tanta gente per il ricordo di Don Visco a Casa Don Gianni a Domodossola

Ricordare la figura di don Antonio – è stato detto – non è semplice. La sua è stata sì una missione spirituale ma anche umana “. Presentato il libro a lui dedicato

Sala gremita domenica scorsa a Casa don Gianni per la presentazione del libro dedicato a don Antonio Visco. Il parroco di Montescheno scomparso nel 2014 e che ha passato una vita al servizio del prossimo. Non un momento celebrativo ma un evento dove la testimonianza diretta ha legato le diverse pagine della storia scritta dal sacerdote. Il titolo del libro scritto a più mani nasconde l’essenza dell’opera stessa : “ Un prete, la sua Comunità, i suoi sogni". Il ricavato della vendita sarà devoluto al fondo di Solidarietà di Casa don Gianni. In copertina la foto del sacerdote in riva al mare, con un cenno di saluto verso chi stava immortalando il momento.

Ricordare la figura di don Antonio – è stato detto – non è semplice. La sua è stata sì una missione spirituale ma anche umana “. In chi lo ha conosciuto ha saputo trasmettere l’amore per le piccole cose, a trasformare le ferite in parole capaci di dare consolazione e ancora a fare della solidarietà un gesto d’amore. Carlo Pavesi, Adele Zanni e Simonetta Valterio: sono stati loro a spiegare com’è nato il libro, a raccontare pagine di vita vissute con don Visco e aneddoti che hanno caratterizzato l’attività del prete. Esperienze diverse con un unico filo conduttore : il lavoro di don Antonio per la comunità ossolana. La casa di viale dell’Industria domenica pomeriggio era gremita. Molti amici, tante persone che con don Antonio hanno condiviso un tratto della loro esistenza. Altri che dal lavoro di don Antonio hanno trovato lo spunto per rialzarsi dopo rovinose cadute.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa