logo1

La Croce, candidato a sindaco ad Arona sarebbe indagato a Milano

I fatti sarebbero da ricondurre alla sua attività professionale. Al diretto interessato nessun provvedimento ufficiale del Tribunale 

Giovanni La Croce, il commercialista con studio a Milano e Bologna, nonché candidato alla carica di sindaco  per la lista “ Senso Civico “ ad Arona, sarebbe indagato per “ interesse privato del curatore negli atti del fallimento “ e per “falso”. L’inchiesta fa perno su fatti avvenuti tra il 2012 e 2018 e riguarderebbe fallimenti di cui il commercialista aronese si è occupato.  Le indagini sono state coordinate dai Pm Donata Costa e Nicola Rossato. Tutto sarebbe successo grazie ad una falla nella legge sulla sorte dei crediti non reclamati nelle procedure fallimentari da creditori irreperibili o morti.  “ Ho appreso dai giornali la notizia, nessun avviso ufficiale mi è pervenuto dal Tribunale di Milano “ commenta il diretto interessato. Nell’ambito della stessa vicenda sono state arrestate altre 6 persone. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa