logo1

Dall'Asl VCO nuove disposizioni di accesso agli ospedali

 

Reclutamento personale medico e infermieristico in quiescenza per emergenza Covid-19

Nuove disposizioni di accesso agli Ospedali

 

 

A seguito del DPCM della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 8 marzo 2020 e delle disposizioni dell’Unità di Crisi Regione Piemonte sono state assunte misure di contenimento del rischio diffusione del contagio più severe. In particolare si procede ad una riduzione del numero degli accessi aperti al pubblico di ciascun Ospedale, così da rafforzare le misure di prevenzione. A tutti i cittadini utenti e visitatori che accederanno in Ospedale per qualunque motivo sarà misurata la temperatura esterna frontale.

Presso l’Ospedale San Biagio di Domodossola sarà installata dal Coordinamento Provinciale della Protezione Civile un’ulteriore tenda presso la portineria di Piazza Vittime Lager Nazifasciti all’interno della quale viene misurata la temperatura esterna frontale, come sopra specificato. Tutti gli altri accesso sono stati interdetti.

All’Ospedale Castelli di Verbania l’accesso a piedi al Presidio, sia per il personale che per gli utenti, evverrà unicamente dall’ingresso principale di Via Fiume 18. Per utenti e pazienti non deambulanti o trasportati da mezzi di soccorso sarà possibile l’accesso dal passo carrabile di Via Verna. Pertanto saranno attivati due punti di misurazione della temperatura esterna frontale, uno nell’atrio di ingresso principale e uno all’ingresso della palazzina E.

Non potranno più accedere ai Presidi gli accompagnatori di pazienti che non presentino assoluta necessità di assistenza.

I cittadini che manifestino sintomi come febbre e tosse non lascino la propria casa e contattino il Medico curante. I cittadini che manifestino sintomatologie importanti con difficoltà respiratorie contattino il 112. Evitino, per quanto possibile, di recarsi al DEA e al Punto di Primo.

Ai DEA e al Punto di Primo Intervento rimangono confermati i servizi di pre-triage.

La Direzione Generale ricorda ancora una volta ai cittadini di seguire le misure di prevenzione e gli accorgimenti indicati dal Ministero della Salute e dalla Regione Piemonte per contenere eventuali contagi.

Pertanto si raccomanda di seguire scrupolosamente l’indicazione di lavarsi spesso le mani, di evitare il contatto ravvicinato con persone, di evitare di toccarsi occhi naso e bocca con le mani e di pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol.

 

Reclutamento personale medico e infermieristico in quiescenza

per emergenza Covid-19

 

 

L’Unità di Crisi regionale ha autorizzato le Aziende Sanitarie Regionali a stipulare contratti d’opera per sei mesi o per la durata dell’emergenza Covid-19, se inferiore, con personale medico e infermieristico in quiescenza.

I professionisti interessati, che dovranno essere muniti di polizze assicurative infortuni e responsabilità professionale, sino invitati a contattare l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per tutti i chiarimenti e le informazioni necessarie.

Sarà garantita la remunerazione prevista per le attività aggiuntive del personale sanitario attualmente vigenti.

 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa