logo1

Fase 2, il Vco è ripartito

Si stima sette attività su dieci abbiamo riaperto. Altre lo faranno la prossima settimana

Il Vco è ripartito. Secondo una stima di Ascom Vco 7 locali su 10 hanno ripreso a lavorare. Gli altri lo faranno il prossimo fine settimana. Altri ancora aspetteranno il primo giugno; una scelta fiscale quest’ultima opzione.   Anche la provincia azzurra dunque, questa mattina si è risveglia con il caffè al bar e tavolini imbanditi per pizzerie e ristoranti. Via il take away si torna a mangiare seduti e serviti. Non succedeva da oltre 3 mesi. Nessuna situazione critica è stata segnalata dalla montagna al lago. Le raccomandazioni della vigilia sembrano aver funzionato. Al momento scongiurato il pericolo assembramenti. Si guarda però con attenzione a cosa succederà nella serata. All’avvio della movida. Il meteo potrebbe non aiutare la ripartenza . Chi sperava in una calda serata primaverile è stato deluso dalla pioggia caduta in qualche zona della provincia oggi pomeriggio. Per chi è pronto al fine settimana bisogna ricordare che l'ordinanza firmata dal presidente della Regione Alberto Cirio ieri impone la chiusura dei locali all'una di notte. Intanto il presidente di Ascom Novara Vco, Massimo Sartoretti ha scritto nei giorni scorsi una lettera Ai prefetti di Novara e Vco oltre che al questore di Verbania per chiedere collaborazione alle Forze dell’ordine nella gestione della prima fase della ripartenza. “ Noi siamo pronti. Abbiamo adottato tutte le misure che si sono state imposte per garantire sicurezza ai nostri clienti. Non vogliamo però esercitare il ruolo degli sceriffi. In caso di assembramenti dobbiamo avere il supporto delle forze dell’ordine “, spiega Sartoretti. La speranza è che vi sia collaborazione da parte di tutti, in primis degli avventori. I primi in grado di scongiurare

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa