logo1

Il mondo piange Ennio Morricone. Aveva dato la sua disponibilità per l'inaugurazione del Teatro Maggiore

Gli sarà dedicato un "muro dipinto" a Legro di Orta

Oggi il mondo piange Ennio Morricone, il maestro delle colonne sonore. In questa foto è ritratto con in mano il progetto del Teatro Maggiore di Verbania. Nella primavera 2016 infatti la notizia, diffusa dall'amico avvocato Luca Scolari, che il compositore Premio Oscar avrebbe potuto inaugurare il nuovo CEM. Nel corso di un incontro nella sua casa a Roma da Morricone la disponibilità a tenere un concerto sulle rive del lago Maggiore. Una possibilità che purtroppo non è mai diventata realtà.

Intanto il lago d’Orta ricorderà Ennio Morricone  con un murale  che entrerà a far parte della “Galleria degli artisti” del ‘paese dipinto’ di Legro d’Orta, l’unico museo italiano all’aperto dedicato al cinema e alla televisione. Per la prima volta, tra i molti attori  e registi già immortalati  nelle vie del cinema con 65 dipinti, troverà un posto d’onore anche un rappresentante del mondo musicale; da Oscar, naturalmente, come da Oscar è anche il regista del film “La corrispondenza”, del 1996 Giuseppe Tornatore. Del musicista scomparso oggi sono, infatti, le musiche originali del film prodotto da Rai Cinema che rendono ancor più affascinante l’Isola di San Giulio, per  il film diventata “Borgoventoso”.  Fabrizio Morea, presidente dell’Accademia delle Arti, spiega che sarà l’omegnese Michela Mirici Cappa, già autrice del murale dedicato a Walter Chiari, a realizzare quello di Morricone.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa