logo1

Aggredito per aver scattato una foto all'esterno di un bar a Pallanza. Indaga la Polizia

Si tratta di un quarantacinquenne, ex consigliere comunale, difeso dall'avvocato Clarissa Tacchini

Indaga la Polizia sull'aggressione che un verbanese ha denunciato di aver subito l'altra sera a Pallanza per aver scattato una foto all'esterno di un bar. Si tratta di un quarantacinquenne, ex consigliere comunale, difeso dall'avvocato Clarissa Tacchini. Secondo quanto riferito, camminando verso Suna avrebbe scattato una foto fuori dal locale di Pallanza. Poi avrebbe raggiunto Suna per trascorrere la serata in un altro locale. Al ritorno, intorno alle due di notte, sarebbe stato inseguito da tre persone. Avrebbe riconosciuto in uno dei tre il titolare del locale con altri due uomini, di grossa stazza. Giunti sotto il municipio di Pallanza, secondo il racconto della vittima, i tre lo avrebbero circondato senza permettergli di allontanarsi, chiedendo di vedere le foto. Il quarantacinquenne ha risposto di non aver inviato né pubblicato la foto. Uno dei tre gli ha pestato violentemente un piede. Terrorizzato, ha accettato di mostrare lo smartphone. Nel mentre è stato colpito con una testata. Dopo aver visto le foto i tre si sono poi allontanati, ma colpendolo ancora, con una botta alla cervicale. Questo il racconto del quarantacinquenne, che ha chiamato il 112 ed è stato visitato al Dea del Castelli e dimesso con una prognosi iniziale di 7 giorni, ma oltre alle lesioni fisiche è ancora molto spaventato. Con l'avvocato Tacchini ha sporto querela contro ignoti. La Polizia ha già acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona. 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa