logo1

Federmoda locale: ancora non si vede la luce in fondo al tunnel

Il referente locale spiega: <Il settore dell'abbigliamento ha sofferto e sta ancora  soffrendo>

 

A che punto è la ripresa dopo l’emergenza sanitaria per il settore commerciale dell’abbigliamento.

Abbiamo cercato di approfondire l’argomento con il presidente di Federmoda Alto Piemonte

Andrea Ferri Lagostina. <Il settore dell’abbigliamento ha sofferto e sta soffrendo, non si vede

ancora la luce in fondo al tunnel>. Ferri mette il dito sulla piaga:<La Conferenza Stato Regioni ha

anticipato di una settimana il periodo dei saldi al 1° di agosto, prima la Lombardia con periodo dal

lunedì al mercoledì, poi la Campania, il Piemonte e via via. Ci siamo trovati in pochi giorni di dover

predisporre i saldi>. Nelle grandi città il commercio dell’abbigliamento è fermo. Qualcosa si muove

nelle località turistiche? <Sul lago Maggiore stiamo vedendo l’afflusso dei lombardi, che, non

andando al mare o in montagna, fanno le gite sul lago, sono ricomparsi fortunatamente gli stranieri,

ma hanno in tasca solo la liquidità necessaria per il soggiorno>. Come vede il futuro immediato e le

ordinazioni per la prossima stagione? <Noi commercianti non abbiamo la possibilità di adottare

strategie per il prossimo anno. Questa primavera sono stati annullati i matrimoni che hanno inciso

notevolmente sull’abbigliamento elegante. Chi vestiva cento matrimoni per stagione quest’anno ne

ha fatti due>. Quali le recriminazioni? <Abbiamo avuto la concorrenza sleale del commercio online

che nel periodo in cui i negozi al dettaglio erano chiusi loro vendevano tranquillamente>. Ferri

continua: <Il dettaglio ha avuto un calo almeno del 40 %, La gente non uscendo di casa non ha

avuto la necessità e lo stimolo di doversi vestire in modo adeguato>. Si dice che 17 mila negozi

potrebbero chiudere a livello nazionale per la crisi che si è innescata. Non si prevedono prospettive

nemmeno per il prossimo mese di settembre. Ferri, però, vede il bicchiere mezzo pieno:<Sono

convinto che la moda italiana possa risollevarsi in un prossimo futuro come ha sempre fatto nel

passato. L’Italia è un paese piccolo, ma con una volontà e una forza da gigante>.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa