logo1

Terminata oggi l'attività della Guardia Costiera sul Verbano

Per fare il bilancio della stagione a Lesa è arrivato l'ammiraglio Nicola Carlone

Si è conclusa oggi l’attività della Guardia Costiera sul Verbano dopo un periodo ridotto a causa dell’emergenza sanitaria. Ospitati nelle sede concessa dal comune di Lesa, erano arrivati la prima settimana di luglio, un periodo contenuto rispetto ad altri anni, ma che ha riservato una uguale mole di lavoro, come ha illustrato il luogotenente Vincenzo Pavone. Ventuno i militari che si sono avvicendati in questi ottanta giorni, ospitati nell’ostello delle vecchie scuole di Solcio e in parte all’Hotel Capri. Anche quest’anno il servizio disponeva di un gommone e di una nuova motovedetta arrivata da Piombino, molto performante, dalla Lombardia, in ausilio, sono arrivati pure due acqua - scooter e un drone. Ventotto sono stati i soccorsi ad imbarcazioni, uno in più dell’anno scorso. Settanta le persone tratte in salvo, contro le 52 del 2019. Le unità in avaria a cui è stato prestato soccorso sono state 22, 90 i bollini blu concessi alle imbarcazioni che al controllo si trovavano in perfetta regola. I Verbali amministrativi sono stati 34, dei quali la maggior parte per imbarcazioni che si avvicinavano troppo alla riva. A fare gli onori di casa il vicesindaco di Lesa Roberto Grignoli:<Debbo essere grato alla Guardia Costiera per essere ritornata sul Verbano, ma anche ai comuni del Basso lago che hanno contribuito alle spese di ospitalità dei marinai. Purtroppo i comuni del Vco, tranne Baveno, sono assenti nel sostenere economicamente questo importante servizio>. Fabrizio Barbieri, in rappresentanza dei Comuni del Vergante ha aggiunto:<Sebbene ci siamo trovati in un periodo difficile siamo riusciti ad avere anche per questa estate un servizio importante per il lago>. Il prefetto del Vco Angelo Sidoti è intervenuto alla cerimonia di commiato:<Il ruolo della Guardia Costiera sul lago Maggiore è molto importante, per i soccorsi, per la prevenzione, ma anche per il controllo del commercio ittico. Auspichiamo di poterli avere anche nella stagione 2021>. L’ammiraglio Nicola Carlone ha concluso:<Non vorrei fare promesse da marinaio, ma auspico di poter garantire la nostra presenza anche per la prossima estate>. Si è congedato ringraziando enti e associazioni che hanno collaborato>. Infatti in sala c’erano La Croce Rossa, la Protezione Civile, la Guardia di Finanza, i Carabinieri, la Polizia di
Stato, i Vigili del fuoco, ancora la Scuola Italiana Cani da Salvataggio di Milano, la Guardia Costiera Ausiliaria e Legambiente.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa