logo1

Crevoladossola alle urne per scegliere il suo sindaco

La sfida è a due fra Giorgio Ferroni e Ivano Orio. Lo spoglio martedì mattina

Ci sono più di un punto di contatto fra i programmi elettorali con cui Giorgio Ferroni ( sindaco uscente ) e Ivano Orio ( consigliere d’opposizione ) si sottopongo al giudizio dell’elettorato crevolese in vista delle amministrative del 20 e 21 settembre.
La differenza però c’è e sta nelle modalità con cui i progetti dovrebbero essere attuati. Qualche esempio : entrambi vogliono realizzare una casa di riposo sul territorio comunale. Ferroni però ha individuato nelle attuali scuole elementari la sede idonea. Orio invece a Villa Renzi.
Tutti e due gli aspiranti sindaci credono sia prioritario il trasloco in altra sede del Municipio. Per Ferroni la sede naturale è Villa Renzi, dimora storica, acquistata dall’ex sindaco Biggio a metà anni 80. Orio invece è certo che la soluzione ottimale sia collocare la nuova casa municipale in centro a Preglia dove oggi sorgono le scuole primarie.
A pochi giorni dal voto in paese sale la febbre elettorale anche se il Covid e i rischi di contagio, hanno fatto passare sotto tono questa tornata.
E a pochi giorni dal voto in paese è cominciato il conto alla rovescia. Sono questi gli ultimi giorni per per convincere gli indecisi.
Le ultime settimane per entrambi i candidati sono stati giorni di appuntamenti ed eventi. Ferroni come Orio è persona navigata in ambito amministrativo. Entrambi hanno ricoperto ruoli sia al governo che all’opposizione. Ferroni si ripresenta al giudizio dei crevolesi perché vuole portare a termine il progetto amministrativo cominciato cinque anni fa. Perno di tutto è la riqualificazione dell’area antistante la nuova scuola primaria di Preglia. Il cantiere che porterà alla riconversione dell’ex Palazzetto è oramai prossimo alla partenza. Ma la lista dei desideri è lunga ed articolata. Riassunta nel dossier che raggruppa quanto fatto nel mandato oramai scaduto. “ Abbiamo realizzato circa 80% di quanto promesso cinque anni da. Sono soddisfatto “ dice Ferroni.
Sul fronte opposto c’è Orio. Anche lui ha idee chiare sul da farsi. La creazione di una mensa a Km zero sul territorio crevolese è per lui una scommessa. Ma è sul contatto con i crevolesi che vuole giocare il suo futuro amministrativo. “ Credo sia importante il confronto con i nostri concittadini. Solo così si può sempre avere sotto controllo le aspettative dei nostri concittadini “ spiega l’ex consigliere di minoranza.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa