logo1

Matteo Marnati è il nuovo presidente della Regio Insubrica

 

L’Assemblea 2020 si è tenuta venerdì 18 settembre al pala congressi “Marina e Marcello Salina” di Arona

 

Matteo Marnati, già assessore della Regione Piemonte, è il nuovo presidente della “Regio

Insubrica”, Sostituisce il lombardo Massimo Sertori. L’Assemblea 2020 si è tenuta venerdì 18

settembre al pala congressi “Marina e Marcello Salina” di Arona. Dopo sei messi dall’ultimo

appuntamento è stata occasione per celebrare il 25° di fondazione, essendo nata nel 1995, e assistere

alla staffetta dei presidenti. Daniele Caverzasio, in rappresentanza del Consiglio di Stato del Canton

Ticino, ha parlato dei valichi e dei canali di comunicazione tra l’Italia Nord Ovest e la

Svizzera:<Abito a 12 metri dal confine con l’Italia, quindi mi sento mezzo italiano. La pandemia ha

dato occasione a diversi incontri e discussioni sull’argomento. La Regio Insubrica è occasione di

collegamento, di ponte, tra Italia e Svizzera. L’apertura della galleria sotto il Monte Ceneri sarà un

tassello importante nei collegamenti tra nord e sud Europa. Nel nostro ambito si è parlato a lungo

dei livelli del lago Maggiore. Noi abbiamo raggiunto un accordo sulla fiscalità già nel 2015, ma non

è mai stato applicato dai governi di Berna e Roma>. Marnati, neo presidente, ha sottolineato

l’importanza dei laghi, fonte di economia turistica:<Il nostro territorio conta 2 milioni e 700 mila

abitanti. Tra le province di Lecco, Como, Varese, Novara, Vco e il Canton Ticino, un territorio da

tenere in considerazione. Quello che va a chiudersi è stato un anno drammatico per l’economia. E’

necessario attivare nuovi investimenti per rilanciare le peculiarità del comprensorio. I laghi hanno

un ruolo di primo piano sull’economia turistica. Vedo con favore un “Brand dei laghi”. I soldi che

riceveremo andranno spesi con la massima attenzione. Auspico ottimi rapporti tra Piemonte,

Lombardia e la Svizzera. La Regio Insubrica deve essere un tramite per agevolare il dialogo>.

Francesco Quattrini, segretario della Regio Insubrica, ha fatto un bilancio di questo ultimo periodo.

Ha parlato di quattro punti fondamentali:<A dicembre sarà presentato il “Mercato del lavoro”,

avremo 150 milioni di euro da spendere. Per l’Ambiente abbiamo in programma incontri con le

scuole e la formazione dei docenti. Il Turismo ha avuto una ripresa dopo il periodo di emergenza

sanitaria, soprattutto quello dei laghi. Per gli Enti Locali il tavolo era due anni che non si riuniva.

Deve tornare a farlo con promozioni turistiche importanti, vedi gli spettacoli pirotecnici, la cultura,

il teatro, il “Premio Piero Chiara” e il concorso “Il giallo del Ceresio”>. I bilanci consuntivo e

preventivo sono stati approvati all’unanimità. Una decina gli interventi degli invitati tra soci

fondatori, consoli, sindaci e rappresentanti delle regioni.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa