logo1

L'analisi del voto ad Arona

 

La Lega cresce del 23% in un decennio. Largo successo per la giunta uscente, riconfermata dai suffragi. Forte emorragia di elettori

 

Da un’analisi dettagliata del voto ad Arona possiamo affermare che nel 2010 avevano votato 8.568
persone, il 69,97 %, nel 2015 6.520, il 54,09 %, degli aventi diritto, e nel 2020 6.683 pari al 59,71
%, un calo medio di 2.000 elettori negli ultimi dieci anni. Nel 2010 la coalizione di Alberto
Gusmeroli, che faceva capo alla Lega Nord, aveva ottenuto il 41,6 % dei consensi, cinque anni dopo
il 53,43, ora, con Monti candidato, il 64,62 %. Un aumento del 23 % netto in un decennio.
Quindi la leadership che ha governato la città dal 2010 al 2020 ha avuto un incremento
notevole, sicuramente dettata dal fatto di essersi fatta conoscere. Il Pdl nel 2010, candidato a
sindaco Mario Ziggiotto, aveva totalizzato il 20,4 %, cinque anni fa Ferruccio Cairo il 15,58. Un
5% in meno che si presume sia confluito nella Lega. Ora Luca Brianti con una coalizione di centro
destra, esclusa la Lega, ha ottenuto l’8,5 %. Il centro sinistra nel 2010 aveva candidato Mauro
Ramoni che aveva ottenuto il 19,4 %, nel 2015, candidato Antonio Muscarà, era salito al 23,19 %;
ora Massimo Tosi ha ottenuto 1.544 suffragi pari al 22,20 %. Nel 2015 c’era pure la lista dei 5
Stelle con Nicoletta Bolognini che aveva ottenuto il 5,26 % e una lista di sinistra con Antonello De
Stefano che si era fermata al 2,54 %. Queste due liste non c’erano nella consultazione di domenica e
lunedì. Quello che balza all’occhio è la forte emorragia di elettori, forse gli aronesi si sono
disinnamorati della politica negli ultimi dieci anni? Il calo è marcato almeno il 15 % in meno si
sono recati alle urne. Tornado al voto recente c’è da sottolineare il largo successo di Alberto
Gusmeroli, ora vicesindaco con 1.914 preferenze e dell’assessore Chiara Autunno con 558 consensi,
tutta la Giunta uscente è stata riconfermata dai suffragi. Nel centro sinistra Carla Torelli rientra in
minoranza con 143 voti, 112 per Roberto Buttà e 78 per Camillo Cavanna. Questi ultimi due sono
nuovi consiglieri per la politica aronese. Per il centro destra entra solo il candidato Luca Brianti che
ha ottenuto 596 voti. Non hanno maturato consiglieri le liste “Lago della bilancia” di Carlo
Intelisano e “Forza Nuova” di Francesco Tognon.
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa