logo1

Bus studenti affollati, la risposta di VCO Trasporti

Vco Trasporti rispetta la normativa e sui bus che trasportano gli studenti non viaggiano più degli 86 passeggeri consentiti dalla legge. E’ il sunto della lettera di precisazione inviata questa mattina  alla Provincia , ente che già ieri sera ha chiesto precisazioni sulla materia

 

Vco trasporti rispetta la normativa e sui bus che trasportano gli studenti non viaggiano più degli 86 passeggeri consentiti dalla legge. E’ il sunto della lettera di precisazione inviata questa mattina da Vco Trasporti alla Provincia , ente che già ieri sera ha chiesto precisazioni sulla materia. Nella missiva inviata ai consiglieri delegati Albertella e Oliva oltre che alla deputata azzurra Cristina ( anche lei mercoledì ha chiesto lumi sulla vicenda ) , il presidente Tomatis conferma il pieno rispetto delle disposizioni dettate dal Dpcm da parte dell’azienda pubblica. Copia del documento é stata recapitata anche a sindaci e presidi del territorio. Roberto Tomatis che di Vco trasporti è presidente scrive : “ Mai superato il limite previsto per legge.Il libretto di circolazione dei bus parla di 23 posti a sedere + 85 in piedi per un totale di 108 che ora si riducono a 86 applicando le disposizioni anti Covid “. A garanzia di studenti e famiglie Tomatis aggiunge : “ I bus vengono giornalmente igienizzati con sostanze a base alcolica mediante utilizzo di generatore di ozono”. “Appresa la denuncia degli studenti - replica il consigliere provinciale Giandomenico Albertella -:ci siamo subito mobilitati chiedendo specifiche a Vco trasporti. Le precisazioni sono indispensabili per poter rispondere alle domande degli studenti. Siamo e rimaniamo sempre disponibili al confronto “. In mattinata sull’argomento é intervenuto pure l’assessore verbanese Riccardo Brezza. L’esponente il governo Marchionini era stato chiamato in causa ieri dagli studenti. Ma Brezza che ha parlato di critiche fuori luogo, perché il Comune di Verbania non ha competenze sul trasporto scolastico delle scuole superiori, ha comunque dato disponibilità all’avvio di un confronto per arrivare alla soluzione del problema.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa