logo1

Sono ancora 24 i contagiati da Covid 19 nell’Aronese

A lanciare l’allarme e predicare prudenza è il  sindaco di Varallo Pombia, Alberto Pilone, che ha aggiornato i cittadini sulla situazione della pandemia legata al Coronavirus. 6  i positivi nel suo comune

Sono ancora 24 i contagiati da Covid 19 nell’Aronese. A lanciare l’allarme e predicare prudenza è il
sindaco di Varallo Pombia, Alberto Pilone, che ha aggiornato i cittadini sulla situazione della
pandemia legata al Coronavirus. Lo ha fatto con un appello attraverso la pagina Facebook del
Comune, dove scrive “Vorrei aggiornarvi sulla situazione contagi da Covid 19 a Varallo Pombia.
Attualmente ci sono 6 persone positive di cui una in ospedale. Complessivamente nel nostro paese
ci sono 19 persone in quarantena in attesa dei successivi controlli. Tutto questo per dirvi che
dobbiamo ancora fare molta attenzione e rispettare scrupolosamente le norme emanate nel Decreto
del Presidente del Consiglio dei Ministri, onde evitare l’allargarsi dei contagi". L’appello di Pilone
ci ha suggerito di vedere come è la situazione negli altri comuni del Basso Verbano e Vergante: ad
Arona ci sono due persone contagiate una a Lesa, ben cinque ad Invorio, una a Gattico-Veruno,
cinque a Borgo Ticino, quattro a Castelletto Ticino e come detto 6 a Varallo Pombia. Questa la
situazione a giovedì 24 settembre a 210 giorni dallo scoppio della pandemia. Siamo ben lontani dai
dati della prima decade di maggio quando avevamo 62 contagiati a Dormelletto, 41 ad Invorio, 32
ad Arona, 16 a Belgirate, 11 a Gattico-Veruno e 10 a Castelletto Ticino. Con 24 contagiati si
presume che perlomeno sono un centinaio i familiari in quarantena. Seppur con numeri molto molto
più contenuti però è il segnale che manifesta che il Covid 19, anche nei territori citati, non è ancora
stato debellato. Per questo permangono le misure di prevenzione. Ad Arona, ad esempio, non si può
passare da via Cavour, il Corso, senza aver indossato correttamente la mascherina. Gli agenti della
polizia locale pattugliano e controllano. Lo stesso vale nel raggio di 200 metri dai plessi scolastici
cittadini.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa