logo1

E’ iniziata ufficialmente ieri sera l’amministrazione di Alessandro Monti, eletto sindaco di Baveno

Con un po’ di emozione, come lui stesso ha ammesso, ha giurato e poi dato il via ai lavori dell’assemblea. Che si è aperta con un minuto di silenzio in memoria di Carla Nespolo, presidente Anpi recentemente scomparsa

E’ iniziata ufficialmente ieri sera l’amministrazione di Alessandro Monti, eletto sindaco di Baveno. Con un po’ di emozione, come lui stesso ha ammesso, ha giurato e poi dato il via ai lavori dell’assemblea. Che si è aperta con un minuto di silenzio in memoria di Carla Nespolo, presidente Anpi recentemente scomparsa. La proposta è arrivata dal capogruppo di Comunisti per Baveno Vladimiro Di Gregorio. 

Il sindaco ha presentato la giunta e ha voluto evidenziare che il quorum raggiunto del 52% sia stato un risultato importante e oltre le aspettative: “Sono molto contento e ora dobbiamo lavorare per far sì che le persone si sentano sempre più dentro l’esperienza dell’amministrazione comunale”.  

Elette le rappresentanti del Comune nell’Unione Cusio Mottarone: Maria Rosa Gnocchi per la maggioranza e Mimma Moscatiello per la minoranza. E’ stata quest’ultima a ricordare l’alluvione dei giorni scorsi e a chiedere un’azione sinergica per lavorare per la tutela della montagna. 

Su questo tema è intervenuto anche Monti che ha ringraziato tutti i volontari che si sono dati da fare per aiutare nell’emergenza, ma ha aggiunto: “Ho visto aziende del nostro territorio in difficoltà. Credo che dobbiamo tutti fare una riflessione e impegnarci perché la prevenzione sia un punto principale della nostra attività”. 

Una buona notizia in chiusura è stata annunciata dall’ex sindaco Maria Rosa Gnocchi: la Casa dell’Anziano sarà intitolata a Chiara Mattazzi, scomparsa a 88 anni la scorsa estate, impegnata al bar della Casa e nella caritas. La richiesta era stata approvata all’unanimità nell’ultimo consiglio dell’amministrazione Gnocchi e sostenuta da parrocchia, associazioni e dai sindaci emeriti di Baveno. Ora è arrivato il via libera dalla Prefettura. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa