logo1

Botte al ristorante: condannato a tre mesi il cliente che nell’agosto del 2017 era stato coinvolto in una violenta lite

 

Era accaduto in un locale di Possaccio. Assolti invece gli altri tre imputati, il proprietario, la moglie e il cuoco

Botte al ristorante: condannato a tre mesi il cliente che nell’agosto del 2017 era stato coinvolto in una violenta lite finita a mazzate in un locale a Possaccio. Assolti invece gli altri tre imputati, il proprietario, la moglie e il cuoco, difesi dall’avvocato Gabriele Pipicelli. Dopo aver cenato con la compagna, il cliente,  un quarantasettenne residente a Cambiasca, era andato a lamentarsi con il titolare per la cena che non sarebbe stata di suo gradimento. I toni si alzarono e il titolare gli diede due schiaffi. Da lì si scatenò la rissa, con il cliente, che attualmente si trova in carcere per altri reati, che reagì in modo molto violento. Tutta la scena è stata ripresa dalle telecamere interne del locale. 

All’arrivo dei carabinieri sul posto il ristorante era a soqquadro. In base ai racconti dei titolari, riuscirono a trovare poco dopo il cliente violento. Tutti e quattro erano poi finiti a processo per lesioni aggravate.

Il pm Sveva De Liguoro ha chiesto l’assoluzione per la moglie del titolare e per il cuoco; proposto per il proprietario una multa di 300 euro derubricando il reato in percosse; e, riconoscendo la violenza spropositata del cliente, aveva chiesto per lui la condanna a 4 mesi e 20 giorni. Il giudice Annalisa Palomba ha assolto i tre e condannato il cliente a 3 mesi e al risarcimento dei tre con una provvisionale di mille euro. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa