logo1

Arona, movida contenuta nel passato fine settimana

Sono mancati i giovani lombardi. Il sindaco Monti: "Abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti"

Sono state due serate di movida molto contenute quella di venerdì e sabato sera ad Arona, sebbene il terzo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sia arrivato solo domenica. Innanzi tutto sono mancati i giovani della Lombardia, anche perché entro le 23 avrebbero dovuto tornare tra le mura domestiche per le ordinanze del presidente della Regione, Attilio Fontana. La conferma della tranquillità è arrivata anche dal sindaco di Arona Federico Monti che, con la comandante della polizia locale Floriana Quatraro e con l’onorevole e vicesindaco Alberto Gusmeroli, hanno seguito il coordinamento delle forze dell’ordine. <Serate tutto sommato molto tranquille con pochissima gente a raggiungere i locali del lungolago – dice Monti -. Avevamo disposto la Ztl da via Poli a tutto lungolago Marconi, per meglio controllare ed evitare gli accessi. Coloro che, avendo prenotato, dovevano raggiungere i locali lo facevano dal Corso e dalle vie laterali. Debbo essere molto grato al questore che ha disposto ben cinque pattuglie dei carabinieri a presidiare il lungolago. Avevamo messo in campo oltre gli agenti della polizia locale, anche alcuni volontari della protezione civile. In alcuni punti, come piazza San Graziano sono intervenuti anche gli agenti della vigilanza>. Il Sindaco però si è chiesto se sia giusto che si debba arrivare a mettere in campo cinque pattuglie dei carabinieri per mantenere l’ordine pubblico nelle serate di venerdì e sabato:<Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, dai genitori, al buon senso dei giovani. Non dimentichiamo però che frequentatori assidui delle serate di movida di Arona ci sono pure i cinquantenni>. Con il nuovo Dpcm nessun problema da qui al 24 novembre.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa