logo1

Vaccino: Icardi, piano Piemonte procede regolarmente

Usato l'81% del quantitativo disponibile

Il piano delle vaccinazioni contro il Covid-19 in Piemonte procede regolarmente, con l'81% del quantitativo finora disponibile già usato, e il 20% messo da parte per sicurezza in vista dell'avvio dei richiami. Lo ha ribadito in una informativa tenuta in IV Commissione l'assessore alla Sanità della Giunta Cirio, Luigi Icardi, sottolineando che per la seconda fase arriveranno anche i circa mille sanitari del bando nazionale spettanti alla Regione. "Ogni settimana - ha detto Icardi - arrivano in Piemonte 40 mila dosi di vaccino che vengono somministrate nei 28 punti di erogazione. Si stima che nella prima fase dovranno essere vaccinate potenzialmente 195.441 persone fra personale sanitario e Rsa. L'accantonamento come misura prudenziale per garantire l'avvio del richiamo è sul 20%". "La seconda fase della vaccinazione - ha sottolineato - vedrà arrivare in Piemonte un migliaio tra medici e infermieri, assunti dalla Struttura commissariale per l'emergenza per destinarli alle Regioni. Per raggiungere nel più breve tempo possibile l'immunità di gregge, verranno coinvolti anche medici di base, pediatri e farmacisti". "Il problema del consenso informato al vaccino da parte degli ospiti delle Rsa incapaci di manifestare la propria volontà e privi di amministratori di sostegno - ha aggiunto - è stato risolto. E la platea dei vaccinandi è stata ampliata anche ai medici e alle professionalità collegate al comparto privato". 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa