logo1

Verbania Capitale della Cultura 2022, domani l'audizione

Appuntamento on line alle 14.30 con la commissione di esperti

Tutto pronto per domani, quando Verbania dovrà affrontare l’ultima prova per giocarsi, con le altre finaliste, il titolo di Capitale della Cultura 2022.
L’audizione con la commissione di esperti, presieduta dal professor Stefano Baia Curioni, è fissata alle 14,30, in video conferenza. Sarà possibile per tutti seguirla tramite la pagina YouTube ufficiale del Mibact.
La presentazione finale del dossier di candidatura della “città giardino affacciata sul Lago Maggiore” sarà guidata dal sindaco Silvia Marchionini, che illustrerà il programma “La cultura riflette”, il cui fil rouge principale è “l’acqua”. Ci saranno anche l’assessore alla cultura regionale Vittoria Poggio, l’assessore verbanese Riccardo Brezza, il presidente dell’osservatorio culturale del Piemonte Michele Rosboch, il direttore del giardino di Villa Taranto Roberto Ferrari, la responsabile del Museo del paesaggio Paola Bertinotti, e altri partner e membri del comitato d’onore, tra i quali anche il vescovo di Novara monsignor Franco Giulio Brambilla. “Siamo partiti dal passato, raccontando la storia di Verbania come un incontro fecondo tra bellezze locali con personaggi illustri e internazionali, per arrivare al futuro - spiega Silvia Marchionini, parlando del progetto - L’obiettivo è diventare una città che riflette sulla cultura tramite un agire concreto e reale, grazie allo sviluppo delle nuove imprenditorie e delle ultime infrastrutture digitali e ambientali”.
Marchionini ammette di provare un po’ di ansia e di emozione per l’appuntamento, ma con “la convinzione del lavoro svolto che ci ha unito come territorio. Questo lavoro - conclude - resterà nel tempo per costruire un futuro a Verbania. Nell’ora che ci sarà dedicata cercheremo di fare qualcosa di interessante”.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa