logo1

Verbania, approvato il bilancio di previsione 2021

A favore ha votato solo la maggioranza. Contrarie le opposizioni

Approvato con il voto favorevole della maggioranza e il voto contrario della minoranza il bilancio di previsione del Comune di Verbania. L’assessore Anna Bozzuto ha illustrato il documento. “Il 2020 - ha detto Bozzuto - ci ha visti fare i conti con la paura. Il virus ha condizionato tutte le nostre scelte a livello personale, ma anche sul piano amministrativo. Nei primi mesi abbiamo temuto per i nostri conti, ma fortunatamente il Governo ha garantito gli enti locali in questa emergenza, riconoscendo che i Comuni sono il riferimento primo e diretto dei cittadini”.
Il bilancio pareggia a 64 milioni e mezzo di euro. I fondi ricevuti da Roma come ristori ammontano a 4 milioni e mezzo. Tra le altre entrate, 9 milioni di Imu, 1 milione 600 mila euro di ristorni dei frontalieri e un piano di alienazioni di circa 2 milioni e 400 mila euro da qui al 2023. Ai beni in vendita sono stati aggiunti anche l’ex convento di Cavandone e l’immobile San Carlo di Pallanza, oltre all’ex sede di Acqua Novara Vco in via San Bernardino.
Tra le opere principali ci sono il rifacimento di piazza Garibaldi, per il quale si contrarrà un mutuo, la messa in sicurezza della Statale 34, la riqualificazione dell’argine del San Giovanni, la progettazione di piazza Ranzoni, il piano  del traffico, la sistemazione di parchi giochi, manutenzione del verde verde, l’edilizia popolare in via Roma e l’efficientamento energetico delle scuole. “Solidarietà e responsabilità saranno le parole che dovranno qualificare la nostra azione per il futuro” ha detto Bozzuto.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa