logo1

Urge una nuova proroga alla concessione per lo stoccaggio dei rifiuti nell'area di Prato Michelaccio

 

Il 20 febbraio scadranno i termini dell'ultima proroga. Ieri pomeriggio il consiglio provinciale del Vco ha approvato l'ordine del giorno proposto dal Presidente, Arturo Lincio

Urge una nuova proroga alla concessione per lo stoccaggio dei rifiuti nell'area di Prato Michelaccio, dove un tempo c'era il forno inceneritore.  Il 20 febbraio scadranno i termini dell'ultima proroga. Ieri il consiglio provinciale del Vco ha approvato l'ordine del giorno proposto dal Presidente Arturo Lincio. Il documento, su cui si è astenuta l'opposizione, invita la Regione Piemonte ad intervenire in materia al fine di scongiurare problematiche ambientali .  < L'avvocato a cui ci siamo rivolti ha specificato che non è più compito della Provincia poter reiterare l’atto > ha spiegato Lincio.  All’opposto dell’avvocato Paolo Scaparone, il parere di un altro amministrativista, Francesco Dal Piaz a cui si è rivolto il Consorzio che gestisce il ciclo dei rifiuti nel Vco.. Il parere del legale è stato esplicitato ieri in consiglio da “Progetto Vco”. La capogruppo Maria Rosa Gnocchi ha parlato dell’esistenza del nuovo parere legale chiedendo che se ne tenesse conto.

Intanto oggi  alle 19 si riunisce l'assemblea dei sindaci di Conser. All'ordine del giorno proprio la questione proroga. C'è chi, come il sindaco di Crevoladossola, Giorgio Ferroni, nei giorni scorsi ha sottolineato l'urgenza di una decisione.  < In assenza – ha spiegato Ferroni – vi è il rischio concreto di un aumento del 30% della tassa rifiuti per tutti >.

 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa