logo1

Piemonte giallo ma la Valle Vigezzo sarebbe "sorvegliata speciale"

La Regione sta attendendo una relazione da parte dell'istituto zooprofilattico riguardo ai risultati di esami su tamponi. In base ad essa, potrebbero essere istituite delle zone rosse limitate ai Comuni più colpiti dalla variante inglese

Il Piemonte resta zona gialla. Lo ha comunicato il presidente della Regione Alberto Cirio che, nel pomeriggio, ha incontrato i sindaci dei capoluoghi in video conferenza. Non si parla al momento di istituire una zona rossa per il Vco, come si era colto ieri dalle parole dell'assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi. Sono comunque attenzionate alcune situazioni ritenute più critiche sul territorio, tra le quali ci sarebbe anche la Valle Vigezzo. La Regione sta attendendo una relazione da parte dell'istituto zooprofilattico riguardo ai risultati di esami su tamponi. In base ad essa, potrebbero essere istituite delle zone rosse limitate ai Comuni più colpiti dalla variante inglese. "Prima di poter essere applicato però -, ha spiegato Cirio -, il nuovo sistema di zonizzazione dovrà essere validato dal ministero, in modo che chi finisce in una di queste zone rosse 'chirurgiche' possa ottenere i ristori."

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa