logo1

In Valle Vigezzo, aspettando la zona rossa

A Santa Maria Maggiore e Malesco per raccogliere i commenti di residenti e turisti 

La piazza di Santa Maria Maggiore si presentava deserta questa mattina. Pochi vigezzini in giro. Qualche turista a passeggio. C'è chi è arrivato in Valle ieri per trascorrere il fine settimana. E' il caso di una coppia di Vercelli. < Abbiamo qui la seconda casa. Domani rientriamo. La situazione un po' ci preoccupa > raccontano.  Con passo veloce attraversa la piazza una vigezzina. E' un insegnante. Non vuole dire il suo nome. Dice solo di essere preoccupata per la situazione ma al contempo si dice scettica nei confronti del vaccino. A mezzogiorno il sole fa capolino oltre il campanile della chiesa. Il cielo è azzurro, non fosse per il Covid, c'è da scommettere che la piazza sarebbe un luogo di ritrovo per molti.

Da Santa Maria Maggiore a Malesco, qui invece la piazza è più popolata. Il sole riscalda gran parte dello slargo su cui si affaccio il Palazzo Municipale. Il sindaco, Enrico Barbazza, non c'è.  La gente si divide fra  chi, seduto ai tavolini dei bar, per godersi l'ultimo " bicchiere " in compagnia, altri fanno la fila per entrare in negozio. In paese arriva anche una gazzella dei Carabinieri. Un giro veloce per controllare la situazione. Qualche anziano parlotta a voce alta : < Non ne usciremo - qualcuno spiega - . La gente non ha capito che le regole vanno rispettate. E non mi riferisco solo ai giovani >. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa