logo1

Spaventoso incendio all'alba a Suna

 

Le fiamme sono partite dalla tettoia che si trovava in un cortile interno, tra diverse case. All’arrivo dei pompieri si stavano già propagando al tetto di un edificio vicino, dove si trovano due appartamenti e una pizzeria

Erano visibili anche dalla collina nel buio le fiamme dello spaventoso incendio divampato questa mattina intorno alle 5:30 a Suna, nella zona tra via Trobuetzkoy e via Castelfidardo. Alcuni residenti nonostante non fosse ancora l’alba si sono accorti di quello che stava succedendo e hanno dato l’allarme. Le fiamme sono partite dalla tettoia che si trovava in un cortile interno, tra diverse case. All’arrivo dei pompieri si stavano già propagando al tetto di un edificio vicino, dove si trovano due appartamenti e una pizzeria.

Per tutta la giornata hanno lavorato diverse squadre di vigili del fuoco del comando provinciale con auto pompa, auto botte e autoscala. Il pronto intervento ha evitato conseguenze anche per le altre case del centro storico di Suna. Il personale dei vigili del fuoco si è avvicendato sul posto durante tutta la giornata. La strada litoranea è rimasta chiusa per consentire le operazioni di spegnimento e poi di messa in sicurezza di tutta la zona, che è densamente abitata. La polizia municipale di Verbania ha gestito la viabilità, deviando il traffico in ingresso verso Suna.

Fortunatamente non ci sono stati feriti e la pizzeria è stata risparmiata dall’incendio, ma due immobili sono stati dichiarati inagibili dall’ufficio edilizia privata del Comune per i danni riportati alle coperture.

Tutta la frazione ha vissuto veri attimi di paura e tirato un sospiro di sollievo solo quando è stato reso noto che non c’erano feriti o vittime. I video dell’incendio nel corso della giornata hanno fatto il giro del web suscitando molti commenti e attestazioni di solidarietà nei confronti delle famiglie che vivono nelle case che sono state dichiarate inagibili. Le cause dell’incendio sono ancora al vaglio del comando provinciale dei vigili del fuoco.

 
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa